Top Gun: Maverick, Val Kilmer: "Essere ancora Iceman è stato come riunirsi ad un vecchio amico"

Val Kilmer, presente in Top Gun: Maverick, ha ammesso che interpretare nuovamente Iceman nel film è stato "come riunirsi ad un amico perduto da tempo".

NOTIZIA di 14/05/2022

Val Kilmer ha raccontato com'è stato essere Iceman nel primo Top Gun e cosa ha provato interpretandolo di nuovo nel sequel del film, Top Gun: Maverick, in uscita nelle sale italiane il 25 maggio.

A distanza di 36 anni dall'uscita di Top Gun, il pubblico internazionale torna ad appassionarsi alla storia di Pete "Maverick" Mitchell tramite il rilascio dell'attesissimo sequel, Top Gun: Maverick, in cui Tom Cruise torna ad interpretare l'iconico personaggio. Cruise non è però l'unico a riprendere in mano un ruolo al centro del film originale degli anni Ottanta: anche Val Kilmer, infatti, è presente nel film nel ruolo di Tom "Iceman" Kazansky. Il film è stato girato dopo che Kilmer si è ripreso da un cancro alla gola e la sua toccante performance potrebbe essere tra le più discusse di quest'anno. Per l'attore, diventare di nuovo Iceman è stato "come ritrovarsi con un amico perduto da tempo". Anche dopo più di 30 anni, dice, "i personaggi non scompaiono mai. Vivono in un profondo congelamento. Perdonatemi il gioco di parole (con Iceman, ndr)".

Insomma, un'esperienza profonda per Kilmer che, in realtà, all'epoca non era convinto di voler prendere parte a Top Gun. "Non volevo la parte. Non mi importava del film. La storia non mi interessava", ha scritto Kilmer nel suo libro di memorie del 2020, I'm Your Huckleberry. "Il mio agente, che rappresentava anche Tom Cruise, mi ha praticamente torturato per farmi almeno incontrare il regista Tony Scott". Alla fine Kilmer ha accettato di andare ma ha fatto del suo meglio per sprecare le sue possibilità di essere scelto. All'audizione, scrive: "Mi sono presentato con l'aspetto di uno sciocco. Ho letto le battute con indifferenza". Tuttavia, dopo aver ottenuto la parte, ha scoperto di amare interpretare Iceman, il pilota rivale di Maverick. "La mia gioia principale è stata scaturita dal cast, dai produttori Don Simpson e Jerry Bruckheimer, insieme all'incredibile e imperturbabile entusiasmo di Tony Scott e Tom Cruise", ha detto Kilmer a PEOPLE in una nuova edizione speciale dedicata a Top Gun. All'epoca aveva 26 anni e fece subito amicizia con i suoi co-protagonisti.

Kilmer ha poi parlato della sua relazione fuori dallo schermo con Cruise. "Sono felice di annunciare che abbiamo filmati casalinghi per dimostrare quanto ci siamo divertiti!" ha affermato l'attore, che ha utilizzato filmati personali dei suoi primi anni di carriera in un documentario del 2021, Val. Cruise, allora 23enne, in realtà non usciva tanto con gli altri ma, ricorda Kilmer, questo succedeva perché "era presente praticamente in ogni scena e quando non stava provando si esercitava a volare o a pallavolo o cantando o andando in motocicletta o una dozzina di altri dettagli come il modo in cui saluti".

Nonostante il suo scetticismo al momento della firma, Kilmer è rimasto stupito dal film finito, che lo ha lanciato ad un nuovo livello di fama internazionale. Circa tre decenni dopo, quando ha sentito parlare di un potenziale sequel di Top Gun, è stato proprio l'attore un tempo riluttante a fare pressioni per riportare Iceman sul grande schermo.