Facebook

The Last of Us: Neil Druckmann e Craig Mazin spiegano perché nella serie la causa dell'infezione è diversa

Durante una recente intervista, gli showrunner Neil Druckmann e Craig Mazin hanno spiegato perché è stato cambiato un importante dettaglio della storia legato all'infezione da Cordyceps.

The Last of Us: Neil Druckmann e Craig Mazin spiegano perché nella serie la causa dell'infezione è diversa

Durante il fine settimana la community di The Last of Us è nuovamente insorta contro la serie tv di HBO. Alcune dichiarazioni hanno portato alla luce un importante cambiamento di questo adattamento: l'infezione da Cordyceps, principale causa della pandemia, non si diffonderà attraverso le spore nell'aria ma tramite i viticci. Nel corso di una recente intervista con Collider Neil Druckmann e Craig Mazin, gli showrunner, hanno parlato di pandemie in generale e di come l'infezione sarebbe stata rappresentata nello show.

"Era importante per noi riconoscere e comprendere che il pubblico conosce molte più cose riguardo alle pandemie rispetto a cinque anni fa", ha affermato Mazin. "Non vogliamo fingere che non sappiano niente".

Nel raccontare il modo in cui l'infezione si diffonderà nel mondo di The Last of Us, Neil Druckmann ha rivelato il loro desiderio nel non voler far indossare per troppo tempo le maschere antigas al cast, portando all'idea dei viticci e a quella di una sorta di "rete interconnessa".

Lo stesso identico argomento era stato affrontato anche in precedenza dai due, parlando con Comicbook: "Nel gioco, quando incontri delle spore devi metterti una maschera antigas. Nel mondo che stiamo creando [con lo show] se mettiamo delle spore nell'aria sarebbe piuttosto chiaro che queste potrebbero facilmente spargersi ovunque, e tutti dovrebbero indossare continuamente una maschera, portando a un'infezione molto più diffusa", aveva detto Craig Mazin. "Quindi, ci siamo sfidati a trovare un nuovo modo interessante per diffondere il fungo, e penso che ci siamo connessi con l'anima e lo spirito del gioco".

The Last Of Us: Neil Druckmann spiega perché il film non sarebbe stata una buona idea

Curiosamente esiste una linea di dialogo mai utilizzata nei giochi in cui si parla proprio di elementi simili ai viticci. È possibile ascoltarla attraverso un post Twitter che trovate nell'articolo.