The Batman, Kevin Smith analizza il film: "I cinecomic stanno salvando Hollywood"

Kevin Smith promuove The batman e il suo interprete Robert Pattinson riconoscendo ai cinecomic la capacità di tener vivi gli incassi in un momento di crisi dell'industria.

NOTIZIA di 11/03/2022

Kevin Smith non ha mai avuto modo di girare il suo film di Superman, ma torna a esternare il suo amore per i film di supereroi commentando il nuovo The Batman e spiegando come secondo lui i cinecomic stiano salvando Hollywood.

Batman Copertina
Un camera test di The Batman

Mentre annunciava i piani per il suo primo SModcastle Film Festival annuale, Kevin Smith ha rivelato:

"Sapete, ogni volta che vedo un film di Batman, questo è il mio primo pensiero, 'Dio, è meglio di qualsiasi film di Batman che potrei mai fare'".

Yoga Hosers: Lily-Rose Melody Depp, Harley Quinn Smith e il regista Kevin Smith in un'immagine promozionale del film
Yoga Hosers: Lily-Rose Melody Depp, Harley Quinn Smith e il regista Kevin Smith in un'immagine promozionale del film

Il regista ha poi argomentato: "Innanzitutto Matt Reeves, come ogni regista prima di lui che ha toccato il personaggio del pipistrello... hanno preso uno dei miei personaggi preferiti e lo hanno portato in vita in un ambiente più mainstream. Tutti possono godersi Batman sul grande schermo e la bellezza di ciò che stanno facendo ora con Batman, in particolare l'interpretazione di Matt Reeves, è che credo che Warner Bros. stia iniziando a capire che si potrebbero realizzare tantissimi di questi film di Batman. E ognuno sarebbe follemente diverso dall'ultimo, sapete? Sì, è un uomo che indossa una maschera e vive in un mondo oscuro in cui i cattivi sono colorati, ma il personaggio, proprio come nei fumetti, è stato gestito da così tanti scrittori e artisti e ogni interpretazione è diversa".

The Batman: 10 cose the potreste non aver notato

Lo sceneggiatore e regista di Clerks ha particolarmente apprezzato la scelta di Matt Reeves di concentrarsi sulle abilità investigative di Bruce Wayne, che è stata a lungo canone nei fumetti.

"Penso che per la prima volta quello che Matt Reeves ha mostrato alla maggior parte della gente è che questo personaggio può essere il più grande detective del mondo. E se facessimo uno di questi film come un film poliziesco invece del solito 'Batman salva il mondo'? Quindi l'ho apprezzato così tanto. Il fatto che sia il Batman che riconosco anche dai miei anni di lettura di fumetti e il fatto che lo avevamo mai visto in questo ambiente prima è un'ottima scelta".

The Batman 10
The Batman: Andy Serkis in una sequenza

Kevin Smith promuove anche il nuovo interprete di Bruce Wayne, Robert Pattinson:

"È meraviglioso. Ma era chiaro che quel ragazzo sapeva recitare. Che piacciano o meno quei film di Twilight, quel ragazzo è davvero un bravo attore. Ma dopo quei film di Twilight, ha fatto uno sforzo per lavorare con grandi autori. Ha lavorato con i fratelli Safdie in Good Time del 2017, ha lavorato con David Cronenberg [in Cosmopolis del 2012]. Quindi questo non è un ragazzo che si limita a dormire sugli allori pensando 'Sono una star del cinema ora.' Ed è arrivato a The Batman con quella sensibilità da attore che ha mostrato negli ultimi dieci anni al di fuori di Twilight e anche all'interno di quel franchise. Quindi, quando l'hanno annunciato, non mi sono stupito affatto. Dico: 'Quel ragazzo è davvero un bravo attore'. E questa volta è stato assolutamente perfetto".

The Batman, Peter Sarsgaard: "Abbiamo raggiunto la saturazione di film di supereroi? Probabilmente sì"

Il regista loda anche la capacità di pellicole come Spider-Man: No Way Home e The Batman di aver stimolato il pubblico a recarsi in massa nelle sale alimentando il business dei cinema devastati dalle chiusure prolungate durante l'emergenza sanitaria:

Star Wars: Episode VII - Il regista Kevin Smith in lacrime dopo la visita al set
Star Wars: Episode VII - Il regista Kevin Smith in lacrime dopo la visita al set

-"È fantastico per l'azienda in generale. So che molte persone dicono, 'Sì, solo i film di fumetti attirano le persone nei cinema ora. Ma ehi, qualcosa sta portando le persone al cinema. Se per il momento servono mantelli e maschere per mantenere viva la speranza in questo periodo in cui siamo ancora incerti e non sappiamo se tornerà mai alla normalità. E così quando le persone dicono 'Oh, sono solo i film di fumetti che stanno andando bene'. È come, 'Guarda, è un bene che ci sia qualcosa che difende il forte finché non arriviamo a una situazione in cui i film che non riguardano fumetti possono tornare nei cinema e avere una possibilità. Voglio dire, non sono solo i supereroi dei fumetti. Jackass Forever ha fatto abbastanza bene. Quindi sono a favore di tutto ciò che mantiene in vita il botteghino e mantiene vivo il cinema. E non mi interessa se per il momento sono solo i film di fumetti a farlo, abbiamo bisogno del salvataggio nel mondo del cinema. E non intendo il mondo del cinema nel senso dello studio, intendo la distribuzione nelle sale. Hanno bisogno di sollievo. Quindi vedere i supereroi entrare e salvare la situazione, è una buona cosa per il mondo del cinema"_.