Facebook

Star Wars: Daniel Craig parla sul suo cameo da Stormtrooper. “A fine giornata non mi sentivo più le mani"

Daniel Craig ha recentemente raccontato della sua esperienza sul set di Star Wars; il suo amore per la saga, però, si è presto scontrato con la scomodità del costume da Stormtrooper.

Star Wars: Daniel Craig parla sul suo cameo da Stormtrooper. “A fine giornata non mi sentivo più le mani"

Daniel Craig ricorda con affetto il suo cameo in Star Wars: Il risveglio della forza, nel 2015. All'epoca l'attore aveva indossato un costume da Stormtrooper per interpretare un soldato del Primo Ordine facilmente influenzabile, con l'obbligo di proteggere la protagonista del film.

Nel corso di una recente intervista con Josh Horowitz, Daniel Craig ha raccontato della sua esperienza interna all'universo di Star Wars, rivelando parecchi dettagli che ancora oggi ricorda ridendoci su: "Sì, quel ruolo mi era molto caro. Ho provato ad entrare anche nei due film successivi ma senza fortuna. Amo Star Wars, altrimenti non avrei chiesto di farne parte. L'ho fatto tramite Ben Dixon, un assistente alla regia che ci lavorava all'epoca. Gli ho chiesto, 'Potrei avere una parte sul set?' E ha risposto che avrebbe dovuto chiedere prima di darmi qualsiasi conferma. Il giorno dopo ero in una fottuta tuta da Stormtrooper!".

James Bond: Daniel Craig commenta i rumor su Aaron Taylor-Johnson come futuro 007

Successivamente l'attore di Glass Onion - Knives Out ha raccontato delle difficoltà nel tenere addosso il proprio costume di Star Wars per l'intera durata delle riprese: "Ho dovuto indossare la tuta tutto il giorno. A fine giornata non mi sentivo più le mani. Così ho cominciato a pensare agli altri, 'Dio, questa povera gente deve indossarla nel deserto.' Non l'avrei mai fatto se fossi dovuto andare in Tunisia".