Spider-Man: Disney ha pochi mesi di tempo per un nuovo accordo con Sony?

La Disney avrebbe tempo solo fino a metà 2020 per trovare un nuovo accordo con la Sony per il destino di Spider-Man.

NOTIZIA di 02/09/2019

Il mancato accordo tra Sony e Disney sui diritti di Spider-Man ha provocato grande scalpore nelle ultime settimane e secondo alcune fonti la Disney avrebbe tempo fino a metà 2020 per trovare un nuovo accordo per il futuro del personaggio.

Il motivo di questa scadenza potrebbe essere la volontà della Sony d'iniziare a lavorare su Spider-Man 3, con l'obiettivo di fissare una data d'uscita nell'estate 2021, dopo la recente uscita di Spider-Man: Far From Home. Secondo indiscrezioni le trattative starebbero procedendo bene e le parti dovrebbero incontrarsi tra pochi giorni per rinegoziare un accordo che possa soddisfare entrambe. I possibili colpi di scena sono comunque dietro l'angolo perché nulla è ancora certo nella vicende che coinvolge Peter Parker e le due major.

In un eventuale nuovo accordo è probabile che la Sony leghi i propri film Marvel all'MCU, con una clausola che possa prevedere la presenza di Tom Holland in Venom 2 e magari altri nomi come Nick Fury e Sam Wilson. Uno scenario che potrebbe creare una frammentazione, a livello di personaggi, nel Marvel Cinematic Universe. Ma la situazione, in questa intricata vicenda, potrebbe cambiare da un momento all'altro.