Seth Rogen: "George Lucas credeva davvero alla fine del mondo annunciata nel 2012"

Ecco perché Seth Rogen crede che George Lucas non stesse scherzando quando sosteneva di credere alla fine del mondo del 2012.

NOTIZIA di 08/05/2021

Seth Rogen sembrerebbe ancora 'confuso e tormentato' da una questione che riguarda George Lucas e la presunta fine del mondo profetizzata dai Maya nell'anno 2012. secondo l'attore di Suxbad, infatti, il papà di Star Wars era davvero convinto che quella sarebbe stata la fine per l'umanità.

This Is the End: character poster di Seth Rogen
This Is the End: character poster di Seth Rogen

A tornare sull'argomento è proprio Rogen, che nel suo libro "Yearbook" sembra raccontare l'accaduto. Tutto avrebbe avuto luogo durante un meeting di Rogen e il suo amico e collega produttore Evan Goldberg (The Boys, Preacher) con il regista Steven Spielberg.
In quell'occasione Lucas si sarebbe presentato senza avvisare, e avrebbe iniziato a parlare di come il mondo intero, o almeno tutto ciò che era a ovest della faglia di San Andrea, sarebbe andato incontro a una brutta fine.

George Lucas e gli Stormtrooper
George Lucas e gli Stormtrooper

"George Lucas si sedette e procedette con aria serissima per qualcosa come 25 minuti a spiegare perché secondo lui il mondo sarebbe finito davvero nel 2012. E si vedeva che ci credeva davvero. Parlava di placche tettoniche, e per tutto il tempo, Spielberg era lì con gli occhi al cielo come per dire 'Il mio amico nerd non riesce a stare zitto, mi dispiace'" raccontava in una vecchia intervista (via IndieWire).

Rogen ricorda poi di come Goldberg chiese a Lucas se stava dicendo sul serio, se davvero credeva che il mondo avrebbe avuto nel 2012, e di come lui rispose "So che accadrà... È scienza, e io conosco la scienza".

Questo aneddoto è stato poi richiamato anche durante il podcast di Conan O'Brien, in cui Seth Rogen avrebbe fornito la sua giustificazione sul perché crede che George Lucas quella volta non stesse affatto scherzando (come invece aveva in seguito sostenuto lo stesso creatore di Star Wars): "Facemmo una battuta del tipo 'E se avessi a disposizione una navicella per scappare dalla terra, ci lasceresti un posto per scappare con te?' e lui rispose 'No'. Voglio dire, se stesse scherzando avrebbe detto sì... Ma lui ha detto così serio 'No'. Ancora oggi sono confuso e tormentato da questa storia".

Beh, probabilmente George Lucas non sarà contento di leggere il libro di Seth Rogen (come d'altronde ha osservato lo stesso attore ai microfoni di GQ).