Scooby Doo, James Gunn conferma: "Inizialmente il film doveva essere vietato ai minori"

Il regista di Guardiani della Galassia ha ricordato, a 15 anni dal debutto nelle sale, la sua esperienza come sceneggiatore del lungometraggio.

James Gunn ha celebrato con un post condiviso su Facebook il quindicesimo anniversario dell'arrivo nelle sale di Scooby Doo, di cui aveva firmato la sceneggiatura.
Il regista ha raccontato che amava il personaggio fin da quando era bambino ed era entusiasta all'idea di realizzare un film in live action grazie alla nuova tecnologia. Il progetto, tuttavia, inizialmente era più orientato verso un pubblico adulto ma lo studio ha poi deciso di eliminare degli elementi e compiere delle modifiche per evitare il divieto ai minori. Tra i cambiamenti, ad esempio, c'è stata la modifica in digitale della scollatura di un'attrice per rientrare negli standard previsti.

Tra gli aneddoti condivisi dal filmmaker anche i momenti divertenti trascorsi nella casa affittata da Freddie Prinze Jr. e Sarah Michelle Gellar e la realizzazione di un video in cui cantava con Linda Cardellini e Isla Fisher il brano Girls Just Wanna Have Fun.

Gunn ha inoltre ammesso che all'epoca leggeva ogni singola recensione dei film a cui lavorava e alcune critiche erano terribili nonostante gli incassi fossero molto buoni, permettendogli così di iniziare a ottenere sempre più fiducia e lavori da parte delle case di produzione, situazione che gli ha cambiato la vita.

Scooby Doo, James Gunn conferma: "Inizialmente il...

Mostra i vecchi commenti

Supernatural: i fratelli Winchester incontreranno Scooby-Doo!
James Gunn trolla un fan che si finge Kevin Feige sui social