Scarlett Johansson parla delle foto di nudo rubate dagli hacker: "È stato devastante"

L'attrice, durante un'intervista da Howard Stern, ha parlato dello scandalo del 2011, quando alcune foto private sono comparse sul web, e del sessismo riguardo Ghost in the shell

Ghost in the Shell: la protagonista Scarlett Johansson a Tokyo

Nella sua prima apparizione nel programma radio di Howard Stern, Scarlett Johansson ha parlato della violazione della privacy che ha subito nel 2011, quando sono uscite online numerose foto di nudo private. "È stato uno shock, è stato devastante. È stata una vera invasione, come donna è stato davvero degradante e terribile subire una cosa del genere."

L'attrice, che al momento dello "scandalo" era nel bel mezzo del divorzio con Ryan Reynolds, ha affermato che il colpevole, Christopher Chaney, è stato condannato a 10 anni di reclusione, avendo ripetuto lo stesso crimine verso altre due donne. La Johansson ha testimoniato durante il processo, definendo il fatto "perverso e riprovevole", visto che ha colpito anche nomi dello showbiz come Mila Kunis e Christina Aguilera.

Durante la conversazione con Stern, l'attrice ha notato il sessismo che subisce in alcune interviste, soprattutto riguardo Ghost in the Shell:

"Mi sono così stancata di farmi chiedere quanto tempo si impiega a indossare quel costume e, soprattutto, cosa indossavo sotto, che ho dovuto interrompere e dire 'Ma la stessa domanda l'hai mai fatta a un uomo?'."

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Scarlett Johansson parla delle foto di nudo...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Scarlett Johansson nuda in rete: indaga l'FBI
Quello che non uccide: Scarlett Johansson e Natalie Portman in lizza per il ruolo di Lisbeth Salander