Pearl Harbour, Josh Hartnett: "Non volevo essere considerato il peggior attore del mondo"

A vent'anni dall'uscita di Pearl Harbour, Josh Hartnett ricorda la pressione su di lui, giovane attore che muoveva i primi passi a Hollywood, di fronte a un colossale blockbuster.

NOTIZIA di 26/05/2021

Pearl Harbour compie vent'anni e il suo interprete Josh Hartnett ripercorre candidamente quell'esperienza confessando di non voler essere considerato il peggior attore al mondo.

"Non riesco a credere che siano passati vent'anni" ha confessato Josh Hartnett a Yahoo Entertainment, ricordando l'esperienza sul set del blockbuster diretto da Michael Bay nel 2001.

All'epoca, Pearl Harbor divenne un successo commerciale per via della ricchezza di scene d'azione ed effetti speciali. "L'orchestrazione è stata così intensa" confessa Hartnett, che si trova attualmente su un set alle Hawaii, non lontano dal teatro degli eventi occorsi il 7 dicembre 1941, quando l'esercito giapponese attaccò la base navale di Pearl Harbor a Honolulu. "Era una di quelle grandi epopee old school, il film era ricco di effetti pratici. Oggi con l'evoluzione digitale i film non vengono più girati così, ma è stato divertente."

Nel war movie, Josh Hartnett interpretava il Tenente Danny Walker, pilota di combattimento che si innamora dell'infermiera Evelyn Johnson (Kate Beckinsale) che ama anche il suo migliore amico, il Tenente Rafe McCawley (Ben Affleck).

"Il fatto che il film sia diventato popolare per via del budget così grande e della spettacolarità ha permesso al film di incassare molto convincendo le persone ad andare al cinema. Ma ha messo molta pressione sulle aspettative per il film vero e proprio" spiega Hartnett. "Non volevo essere considerato il peggior attore del mondo. Stavo ancora cercando di trovare la mia strada come interprete, perché avevo fatto solo pochi film e sapevo che di questo ne avrebbero parlato tutti. Stavo per apparire sugli schermi di tutto il mondo, all'improvviso. L'unica mia preoccupazione era quella di non rovinare tutto".

Pearl Harbor: la scena del film che fece arrabbiare giapponesi e veterani

Dopo il boom di Pearl Harbour, Josh Hartnett ha deciso di fare un passo indietro lasciano brevemente Hollywood per fare ritorno a casa in Minnesota e successivamente trasferendosi a Londra per concentrarsi su progetti più ridotti e per crescere i suoi tre figli. Di recente l'attore ha recitato in Wrath of Man di Guy Richie. A partire dal 3 giugno sarà nei cinema italiani nel visionario Valley of the Gods a fianco di John Malkovich.

"In questo momento sto ricevendo molte buone offerte, e sto lavorando con molte persone fantastiche", confessa. "Ci sono molti progetti interessanti in arrivo, quindi non posso rifiutare grandi ruoli. Il mio rapporto con la recitazione, oggi, mi permette di accettare solo se mi propongono ruoli interessanti, impegnativi, che le persone vedranno. Per quei progetti sono disponibile".