One Piece: Stampede, il nuovo villain è il più forte e cattivo dell'opera

One Piece: Stampede ha messo in campo un nuovo villain che, a detta di chi ha visto il film in Giappone, è il più cattivo mai apparso nell'intera opera.

NOTIZIA di 13/08/2019

One Piece: Stampede è arrivato in Giappone con il suo nuovo villain, il più forte e il più cattivo che sia mai apparso nell'intero universo creato da Eiichiro Oda.

Il film è stato annunciato esattamente un anno fa ed è stato realizzato per celebrare il 20° anniversario della serie. A pochi giorni dall'uscita nelle sale nipponiche (dove è arrivato lo scorso 9 agosto, diventando l'opera con il maggior incasso d'apertura in Giappone nel corso del 2019), è stato proprio Oda a svelare ai fan che in One Piece: Stampede sarebbe apparso l'80% dei personaggi già visti in manga e anime. Quello che i fan sapevano già benissimo era che avrebbero finalmente conosciuto molto da vicino anche il più grande villain che Monkey D. Rufy e compagni si siano mai trovati a dover affrontare. In base a quanto raccontato in Stampede - e dagli editor poco prima del film -, sembra che Douglas Bullet, questo il suo nome, fosse un pirata dell'equipaggio del leggendario Gol D. Roger.

Capace di fronteggiare anche il re dei pirati grazie alla sua forza, decise di abbandonare la Oro Jackson nell'unica occasione in cui uscì perdente dallo scontro con Roger.
Catturato dalla Marina a 22 anni durante un Buster Call, Douglas Bullet ha raggiunto il massimo grado di potenza intorno ai 40 anni, e al momento dello scontro con i pirati di Cappello di paglia ne ha circa 45. In base a un tweet dell'utente @newworldartur, scopriamo che il villain dovrebbe possedere l'haki dell'armatura, l'haki dell'osservazione e addirittura il raro haki del re conquistatore, cosa che lo renderebbe, nell'odierno universo di One Piece, il più vicino a raggiungere il titolo di re dei pirati.

La sua taglia è di diversi miliardi di berry, possiede anche i poteri di un frutto del diavolo - ancora non ben specificati - e la sua forza viene descritta al pari di quella di Silver Rayleigh. Tutto questo, insomma, regala precise indicazioni sul reale piano nascosto dietro al Festival della pirateria a cui i nostri protagonisti e tutti coloro con le taglie più alte sono stati invitati, apparentemente per competere alla ricerca del tesoro di Roger. Che sia tutta una macchinazione di Douglas Bullet e ciurma per eliminare la concorrenza? Scopriremo questo - e cosa Rufy, Trafalgar Law e gli altri dovranno inventare questa volta per combattere il nemico più potente mai visto - solo a partire dal 24 ottobre, quando One Piece: Stampede arriverà anche in Italia (cercando nel frattempo di ignorare tutti gli spoiler che già arrivano dal Giappone).