Netflix sta trattando con la Disney per stringere un nuovo accordo dopo il 2019

Pochi giorni fa The Walt Disney Company ha svelato che tra qualche anno debutterà la sua piattaforma di streaming e Ted Sarandos sta cercando una soluzione per proporre ai propri utenti i titoli di proprietà dello studio.

Avengers: Age of Ultron - Chris Evans e Chris Hemsworth in una scena del film

Netflix starebbe cercando di stringere un nuovo accordo con The Walt Disney Company per evitare che i futuri titoli prodotti, tra cui quelli dei Marvel Studios e della Lucasfilm, non facciano parte del catalogo della piattaforma.
Nei giorni scorsi, infatti, la Disney ha annunciato la creazione di un proprio servizio ma Ted Sarandos, responsabile dei contenuti di Netflix, ha confermato le trattative e ha dichiarato all'agenzia Reuters: "E'il motivo per cui siamo entrati nel mercato delle produzioni originali cinque anni fa, anticipando il fatto che non sarebbe stata una conversazione facile quella con gli studios e i network riguardante l'utilizzo dei loro contenuti".

I titoli che potrebbero non apparire sull'ormai popolare servizio di streaming sarebbero ad esempio Avengers: Infinity War, Ant-Man and the Wasp, Captain Marvel, il sequel di Spider-Man: Homecoming, Avengers 4, Guardians of the Galaxy Vol. 3, Han Solo, Star Wars: Episode IX e i potenziali spinoff.

Il nuovo servizio della Disney dovrebbe avere l'esclusiva dei titoli di proprietà dello studio per gli Stati Uniti (per ora non è stato rivelato un potenziale debutto a livello mondiale) e proporre quindi anche le prossime versioni live action dei classici di animazioni, Toy Story 4, il sequel di Frozen. In futuro dovrebbero inoltre essere realizzati dei contenuti esclusivi per la piattaforma, come show televisivi, film originali e cortometraggi.

Netflix sta trattando con la Disney per stringere...

Mostra i vecchi commenti

Disney annuncia che nel 2019 debutterà il suo servizio di streaming
Netflix acquisisce il colosso dei fumetti Millarworld