Morgan e Bugo: Luca Ward ne fa una parodia stile Il Gladiatore

Il caso Morgan e Bugo diventa una esilarante parodia di Luca Ward, doppiatore de Il Gladiatore: e se a Sanremo 2020 ci fosse stato lui, Massimo Decimo Meridio?

NOTIZIA di 12/02/2020

Ormai è Morgan e Bugo Mania. Le frasi modificate del brano Sincero che hanno innescato una polemica a Sanremo 2020 sono diventate virali tanto da generare meme e parodie, tra cui quella di Luca Ward, doppiatore di Russell Crowe ne Il gladiatore, che ha postato il video della sequenza più cult del kolossal di Ridley Scott, facendo parlare, anzi cantare, Massimo Decimo Meridio con le parole utilizzate da Morgan nell'ormai fatidica quarta serata, quella che ha portato Bugo ad abbandonare il palco dell'Ariston, tra lo sgomento generale.

Morgan Bugo Sanremo 2020
Morgan e Bugo a Sanremo 2020

Così ecco che Massimo Decimo Meridio de Il gladiatore non è più il "generale dell'esercito del Nord, comandante delle legioni Felix, servo dell'unico vero imperatore Marco Aurelio", ma si rivolge ad un attonito Commodo spiegandogli che "Le brutte intenzioni e la maleducazione, la tua brutta figura di ieri sera , la tua ingratitudine e la tua arroganza, fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa. Certo l'ironia è una forma d'arte ma tu sai solo coltivare invidia, ringrazia il cielo sei su questo palco, rispetta chi ti ci ha portato dentro, questo sono io". Così vediamo il priceps allontanarsi dall'arena che esplode di gioia. L'effetto è esilarante anche perché la base della canzone è messa in perfetto sincrono con le immagini e il movimento delle labbra di Russell Crowe.

Luca Ward poi rincara la dose scrivendo ironicamente: "Grazie al mio Video Maker che ha appena lasciato lo studio rubandomi i fogli del doppiaggio", per poi chiedere ai suoi fan: "Condividete questo video con il Mondo". In rete ci sono anche altre parodie a tema cinematografico: da Morgan e Bugo nei panni di Heidi e Clara a quello altrettanto irresistibile con Wendy di Shining che legge il foglio sulla macchina da scrivere di Jack con su scritto non "Il mattino ha l'oro in bocca" ma il testo cantato da Morgan.