Matthew McConaughey su Hulk: "Mi proposi per il film ma la Marvel mi scartò"

Matthew McConaughey ha raccontato di essersi proposto per interpretare Hulk e di essere stato scartato dalla Marvel, senza specificare quando è accaduto.

NOTIZIA di 31/10/2020

Matthew McConaughey, intervenuto nel podcast Happy Sad Confused, ha dichiarato di essersi candidato per il ruolo di Hulk nel MCU ma anche di essere stato scartato dalla Marvel per la parte che ormai da dieci anni viene affidata all'attore Mark Ruffalo che ha fatto seguito al precedente interprete, Edward Norton.

Matthew McConaughey nel film A casa con i suoi
Matthew McConaughey nel film A casa con i suoi

Impegnato con la promozione del suo libro, Greenlights, Matthew McConaughey ha raccontato di aver provato ad entrare nel Marvel Cinematic Universe ma di essere stato bocciato. L'interprete di Dallas Buyers Club stava parlando con il conduttore Josh Horowitz nel podcast Happy Sad Confused, quando i due hanno iniziato a discutere della serie tv Hulk degli anni '70 con Lou Ferrigno. A quel punto McConaughey ha raccontato di essersi proposto, in passato, per interpretare Hulk ma ha anche ammesso di essere stato scartato dalla Marvel.

"Hanno detto semplicemente 'No, grazie'", ha dichiarato l'attore, senza specificare a quale periodo risalisse questo confronto tra lui ed il MCU. Ricordiamo che Mark Ruffalo è stato ufficializzato come nuovo interprete dei live-action di Hulk in occasione del Comic-Con 2010 e da quel momento è stato sempre e solo lui a ricoprire il ruolo. All'epoca sostituì Edward Norton, che ha recitato in quello che finora rappresenta l'unico film dell'universo Marvel incentrato unicamente su Hulk, ovvero L'incredibile Hulk del 2008.

The Avengers: Age of Ultron - Lou Ferrigno e Stan Lee alla premiere
The Avengers: Age of Ultron - Lou Ferrigno e Stan Lee alla premiere

Lou Ferrigno, attore della serie tv trasmessa dal 1977 al 1982, era solito fornire la propria voce al personaggio del MCU a partire dal film solista del 2008 e fino al secondo film degli Avengers. Il compito è stato poi affidato a Mark Ruffalo da Thor: Ragnarok. Ferrigno ha criticato Hulk in Ragnarok per i suoi troppi dialoghi quando si trasforma, dichiarando: "Penso che dovrebbe esserci un po' di dialogo ma non quando è alle prese con la rabbia". Ferrigno ha in seguito contestato Hulk in Avengers: Endgame, dicendo che non era abbastanza "orribile".

Nel 2021 su Disney+ uscirà invece She-Hulk, la serie tv dedicata a Jennifer Walters, avvocato e cugina di Bruce Banner che usa il proprio sangue per salvarla, trasmettendole così i suoi poteri. Nelle ultime settimane sembrava quasi certo il casting di Tatiana Maslany (Orphan Black) per il ruolo della protagonista ma nei giorni scorsi è stata proprio l'attrice canadese a smentire i rumors.