Matthew McConaughey: "Ho usato l'accento australiano per conquistare le donne"

Il premio Oscar ha svelato che per un anno ha utilizzato un metodo molto originale per attirare l'attenzione.

Matthew McConaughey ha trascorso, nel 1988, un periodo di studio in Australia e al suo ritorno in Texas ha finto di avere un accento australiano per un intero anno.
La star, ospite del talk show condotto da Seth Meyers, ha spiegato di aver preso la decisione perché gli permetteva di avere più successo con le donne: "Molti dei membri della mia confraternita hanno pensato 'Figlio di pu***na, hai fatto finta per un anno!".

Il "talento" dell'attore non è stato però messo a frutto in occasione del film animato Sing, in cui ha la parte del koala Buster Moon: "Molti giornalisti australiani mi hanno chiesto 'I koala sono australiani e hai vissuto qui per un anno, perché non hai usato un accento australiano?'. E ho risposto 'No, sarebbe stato un po' troppo letterale'".

Matthew ha infine raccontato che ha cercato di ottenere dei lavori come doppiatore per molti anni ma non veniva mai assunto. Il premio Oscar ha finalmente potuto realizzare dei film animati in occasione di Kubo e la spada magica e Sing, per la gioia dei suoi figli Levi, Vida e Livingston.

Sing: Matthew McConaughey e Buster Moon
Matthew McConaughey: "Ho usato l'accento...

Mostra i vecchi commenti

Sing: il cast canta ‘Wonderful Christmastime’ con Paul McCartney
True Detective: Matthew McConaughey vorrebbe tornare sul set