Matt Damon: Ben Affleck dormì sul suo divano dopo essersi lasciato con la fidanzata

Matt Damon e Ben Affleck sono amici da una vita e l'attore de La ragazza di Stillwater ha ricordato la volta in cui l'amico si precipitò a casa sua dopo essersi lasciato.

NOTIZIA di 23/07/2021

Matt Damon ha ricordato un simpatico aneddoto riguardante la sua amicizia con Ben Affleck e risalente a molti anni fa, quando i due attori non avevano ancora girato Will Hunting - Genio ribelle e Affleck si precipitò nel suo appartamento dopo la fine di una relazione.

Matt Damon è attualmente impegnato con la promozione de La ragazza di Stillwater, il nuovo film diretto e sceneggiato da Tom McCarthy. L'attore ha quindi approfittato di un'intervista rilasciata ad Access Hollywood per raccontare della sua storica amicizia con Ben Affleck e ricordare un aneddoto riguardante proprio il suo collega.

Damon ha richiamato alla mente un momento risalente agli anni che hanno preceduto Will Hunting - Genio ribelle. All'epoca, dopo che aveva appena rotto con la sua fidanzata, Ben Affleck si è precipitato nell'appartamento che Damon condivideva a Los Angeles con un suo amico. "Tutte le sue cose erano sparse nel nostro soggiorno e ricordo che lui dormiva su questo divano", ha ricordato Matt, aggiungendo ulteriori dettagli: "Il divano, però, non era a grandezza naturale e lui è alto un metro e ottanta, quindi ogni mattina uscivo e vedevo le sue gambe che penzolavano da un lato". Insomma, un momento simpatico che ci ricorda ancora una volta quanto sia genuino e duraturo il loro legame.

Matt Damon ha anche rivelato quanto si senta in sintonia con il suo personaggio ne La ragazza di Stillwater e di come la standing ovation riservata al film durante la presentazione al Festival di Cannes, durata cinque minuti, lo abbia fatto piangere. L'attore ha quindi spiegato che per lui non è così raro commuoversi di questi tempi: "Penso di essere più emotivo da quando ho avuto figli. È come se il mio lavoro fosse diventato molto più facile, perché non devo provarci. Non devo raggiungere nessuna emozione, che sia gioia o dolore, perché è tutto a portata di mano, poiché la posta in gioco è molto più alta quando si hanno figli".

Per quanto riguarda La ragazza di Stillwater, il film è stato scritto da Tom McCarthy in collaborazione con Thomas Bidegain e Noé Debré. L'uscita nelle sale americane è prevista per il 30 luglio, mentre il rilascio in Italia è fissato per il 9 settembre. Ecco la sinossi del film: Un operaio dell'industria petrolifera, interpretato da Damon, parte dall'Oklahoma alla volta di Marsiglia per visitare la figlia, finita in carcere per un delitto che sostiene di non aver commesso. Messo alla prova dalle barriere linguistiche, dalle differenze culturali e da un complesso sistema legale, Bill rende la battaglia per la libertà della figlia la propria missione. Durante questo percorso, sviluppa un'amicizia con una donna locale e la sua piccola bambina, che lo porterà ad allargare il proprio sguardo e a scoprire un nuovo e inatteso senso di empatia con il resto del mondo.