Matrix, Keanu Reeves: "Gli studios non erano pronti per un personaggio trans nel primo film"

Keanu Reeves ha parlato di alcuni piani originali per il primo film di Matrix, ricordando come inizialmente fosse prevista la presenza di un personaggio transgender.

NOTIZIA di 02/12/2021

Siamo a poche settimane dal ritorno nel mondo di Matrix con il quarto film della celebre saga cinematografica con protagonista Keanu Reeves nata dalla fantasia delle sorelle Wachowski, e nel parlare dei film, l'attore ricorda come inizialmente vi era anche un personaggio transgender nel primo film.

Durante un'intervista con Entertainment Weekly!, Reeves ha commentato la mentalità dell'epoca del primo film, definendola un po' arretrata rispetto a ciò che la pellicola volesse trasmettere.
Pare infatti che delle prime versioni della sceneggiatura figurassero un personaggio che, una volta fatto il suo ingresso nel mondo di Matrix, diveniva di sesso differente.
"Credo che lo studio non fosse pronto per questo", è stata la sua osservazione sul perché poi se ne è fatto più nulla.

Come riporta anche The Insider, si sarebbe trattato di un personaggio androgino di nome Switch, originariamente inteso per essere interpretato da una donna nel mondo di Matrix, e da un uomo in quello reale.
Questo inserimento avrebbe dovuto rappresentare l'esperienza "transmasculine", come aveva raccontato una delle registe, Lilly Wachoswski in un'intervista del 2020,

E, con parole molto simili a quelle di Reeves, la regista affermava: "Il mondo delle corporation non era pronto per una cosa del genere. Tutto ciò che ha a che fare con Matrix ha che fare con il desiderio di trasformarsi, ma veniva tutto da un punto di vista non dichiarato".

Non sappiamo, invece, cosa ci riserverà Matrix Resurrections, ma lo scopriremo il 1 gennaio al cinema.