Mara Venier: "Sono stata bullizzata da piccola perché povera"

Mara Venier ha raccontato un episodio inedito della sua adolescenza: la conduttrice di Domenica In è stata bullizzata da piccola perché povera.

NOTIZIA di 13/05/2021

Anche Mara Venier ha subito la piaga del bullismo da ragazzina perchè era povera: la conduttrice di Domenica In durante un'intervista a Nuovo ha rivelato che in quel periodo della sua vita è stata molto infelice.

Mara Venier è diventata la regina incontrastata della Domenica Pomeriggio, il suo programma settimana dopo settimana sta avendo la meglio su Pomeriggio 5, il suo diretto competitor, tanto che qualcuno ha ventilato la possibilità che nella prossima stagione Barbara D'Urso potrebbe perdere il suo contenitore domenicale.

Mara Venier Domenica In
Mara Venier a Domenica In nel 2019

Zia Mara, come la chiamano affettuosamente i suoi fan, ha rilasciato un'intervista al settimanale Nuovo, dove si è lasciata andare ad alcuni ricordi della sua adolescenza che l'hanno profondamente segnata. La confessione di Mara è iniziata dicendo che da piccola non era felice perché era stata presa di mira ed isolata a scuola perché povera: "Non ero una bambina felice. A scuola sono stata bullizzata per il motivo più squallido, e cioè la povertà della mia famiglia, Per questo i compagni di classe mi discriminavano e mi emarginavano". Il tutto sarebbe iniziato quando a scuola si è saputo che la madre era stata costretta a chiedere il sussidio che spettava alle famiglie indigenti.

Come succede a tutte le vittime di bullismo quel periodo della vita di Mara è stato particolarmente infelice "A volte tornavo a casa che a stento trattenevo le lacrime, ma bastava la presenza di mia madre per rincuorarmi". Mara Venier ha avuto un rapporto molto bello con la mamma e ricorda con orgoglio: "Mia madre ha sofferto tanto per questa situazione, ma quando sono diventata famosa si è presa la sua rivincita". La conduttrice alla madre ha dedicato il libro Mamma, ti ricordi di me?, Elsa Masci, questo il suo nome, è scomparsa nel giugno del 2015, era malata di Alzheimer.