La leggenda di un amore - Cinderella: differenze tra il finale horror della fiaba e quello del film

Il finale de La leggenda di un amore - Cinderella è molto diverso da quello presente nella versione originale della fiaba scritta dai fratelli Grimm.

NOTIZIA di 18/04/2021

Ci sono molte differenze tra il finale horror della fiaba dei fratelli Grimm e quello di La leggenda di un amore - Cinderella, una rilettura del 1998 della fiaba di Cenerentola oltre che un documentario sulla vera storia di Danielle De Barbarac, diretto da Andy Tennant e interpretato da Drew Barrymore.

La Leggenda Di Un Amore Cinderella
La leggenda di un amore - Cinderella: un'immagine del film del 1998

Nella versione originale della fiaba, alle sorellastre di Cenerentola vengono cavati gli occhi mentre nel film le sorelle sono semplicemente costrette a lavorare in una lavanderia: di solito questi luoghi usano la liscivia come sapone che, dopo un uso prolungato, può causare cecità.

Nella fiaba quando il principe si trova nella casa della ragazza per far provare la scarpetta di cristallo alle due sorellastre, queste si mozzano i piedi per poterla calzare: la maggiore si taglia un dito, la minore il calcagno. Tuttavia il giovane viene avvisato da due colombelle, che lo esortano a non credere all'inganno poiché la scarpetta è piena di sangue: "Sposta lo sguardo, sposta lo sguardo: c'è sangue nella scarpetta, la scarpetta è troppo piccola, la vera sposa sta ancora in casa."

Drew Barrymore La Leggenda Di Un Amore Cinderella
La leggenda di un amore - Cinderella: Drew Barrymore in una scena

Sempre nella versione dei Grimm è presente un aneddoto finale che oggi potremmo tranquillamente definire come "horror". Mentre la sposa si sta incamminando verso l'altare, le due sorellastre arrivano "per ingraziarsi" la futura principessa e partecipare alla sua fortuna. Una colomba, fedele amica e servitrice di Cenerentola, "scese e cavò un occhio a testa alle sorellastre. E quando la cerimonia fu finita, la colomba cavò gli altri due occhi alle sorellastre, che così", concludono i Grimm, "furono punite con la cecità per tutta la vita, perché erano state false e malvagie." Niente di tutto questo è presente in La leggenda di un amore: Cinderella - Cinderella.