Kristin Davis: "Sex and the city" mi ha salvato la vita, ero alcolizzata

Kristin Davis, la Charlotte di Sex and the city, ha raccontato come l'esperienza dello show l'abbia fatta uscire dall'alcolismo in cui era piombata da giovane.

NOTIZIA di 18/11/2018

Una delle star di Sex and the city, l'attrice Kristin Davis, ovvero il volto di Charlotte York, ha rivelato durante il podcast Origins With James Andrew Miller che aver recitato nelle serie cult HBO l'ha aiutata moltissimo e le ha fatto superare il suo problema con l'alcolismo.

Un'immagine di Kristin Davis dal film Sex and the City 2
Un'immagine di Kristin Davis dal film Sex and the City 2

Prima di Sex and the City, la Davis ha avuto dei ruoli in altre grandi serie, come General Hospital nel 1991 o Melrose Place nel 1995 ed è entrata nello show HBO nel 1998 insieme a Sarah Jessica Parker, Cynthia Nixon e Kim Cattrall. Lauren ha dichiarato:

"Non penso che sarei viva. Sono un'ex alcolista. Se non avessi trovato la via della recitazione... recitare è l'unica cosa che mi ha fatto venir voglia di essere sobria. Non avevo niente di abbastanza importante per me per non provare a intorpidire i miei sensi. Non credevo che sarei arrivata ai 30 in verità, ho iniziato a bere molto giovane e per fortuna ho smesso quando ero ancora giovane, prima di ogni conseguenza, grazie a Dio."

Kristin Davis ha iniziato a bere quand'era teenager nel sud della California per superare un senso di insicurezza che la accompagnava:

"Di base sono piuttosto timida, sentivo di aver bisogno di un qualche aiuto. E alla fine ho iniziato a bere. [Quando mi presentavo a lezione di recitazione con i postumi della sbornia] ho capito che dovevo fare una scelta. Una o l'altra cosa. Non è possibile sostenere entrambe le cose."

Il futuro di Sex and the city sembra privo di possibilità reali, visto che l'interprete di Charlotte York è una delle tre Fab Four a essere disponibili per un terzo film, ma Kim Cattrall ha confermato la notizia di voler abbandonare per sempre il ruolo di Samantha.