King Arthur - Il potere della spada: Charlie Hunnam spiega cosa è andato storto

I piani per i sequel di King Arthur - Il potere della spada furono abbandonati dopo l'uscita del film e Charlie Hunnam è convinto di sapere che cosa è andato storto.

NOTIZIA di 14/04/2021

Charlie Hunnam, protagonista di King Arthur - Il potere della spada, ha spiegato durante un'intervista dello scorso anno che i piani per i sequel furono abbandonati e che, sebbene abbia deciso di lavorare al nuovo film di Guy Ritchie, The Gentlemen, pensa di sapere che cosa sia andato storto con Re Artù.

King Arthur: Legend of the Sword - Charlie Hunnam in una foto del film
King Arthur: Legend of the Sword - Charlie Hunnam in una foto del film

Proprio durante il tour promozionale dell'ultimo film di Richie, Hunnam ha rilasciato un'intervista, al fianco di Matthew McConaughey e Hugh Grant, in cui ha ammesso che gli piacerebbe tornare indietro al fine di filmare di nuovo la pellicola.

King Arthur - Il potere della spada: Charlie Hunnam e Djimon Hounsou in una scena del film
King Arthur - Il potere della spada: Charlie Hunnam e Djimon Hounsou in una scena del film

"Molte cose sono andate storte durante la produzione e molte cose che erano fuori dal nostro controllo. Semplicemente non credo che abbiamo finito per soddisfare le aspirazioni iniziali" ha spiegato l'attore. "Per dirla semplicemente: non abbiamo realizzato il film che volevamo realizzare".

Il problema principale secondo Charlie Hunnam? "Un attore è stato scelto per interpretare il ruolo sbagliato e ha finito per paralizzare la parte centrale della trama. Alla fine Guy ha eliminato il suo ruolo e tutta quella parte dalla versione finale del film." L'interprete di Re Artù non ha rivelato l'identità dell'attore in questione e forse non scopriremo mai chi, secondo lui, ha rovinato per sempre King Arthur - Il potere della spada.