Facebook

Jennifer Lawrence: "Adele mi aveva consigliato di non girare Passengers"

L'attrice premio Oscar Jennifer Lawrence ha ammesso che girare Passengers, il film sci-fi con Chris Pratt, non è stata una buona idea e avrebbe dovuto ascoltare il consiglio di Adele.

Jennifer Lawrence: "Adele mi aveva consigliato di non girare Passengers"

Jennifer Lawrence ha svelato che avrebbe potuto evitare il flop del film sci-fi Passengers se avesse seguito il consiglio di Adele.
L'attrice premio Oscar, intervistata dal New York Times, ha avuto l'occasione di parlare del film che è stato massacrato dalla critica, non andando oltre il 30% delle recensioni positive sul sito Rotten Tomatoes.

Parlando di come alle volte i progetti vengono realizzati per i motivi sbagliati, Jennifer Lawrence ha raccontato: "Ho pensato 'Oh no, voi siete qui perché io sono qui, e io sono coinvolta perché lo siete voi. Aspettate, chi ha deciso che sarebbe stato un buon film?'".
L'attrice ha inoltre ammesso che c'era qualcuno che l'aveva avvertita dei potenziali rischi prima che arrivasse sul set di Passengers: "Adele mi aveva detto di non girare quel film! Mi aveva detto 'Penso che i film sullo spazio siano i nuovi film sui vampiri'. Avrei dovuto ascoltarla".

Passengers: Jennifer Lawrence e Chris Pratt con il regista Morten Tyldum sul set del film
Passengers: Jennifer Lawrence e Chris Pratt con il regista Morten Tyldum sul set del film

In un'intervista rilasciata un anno fa, Jennifer aveva parlato del periodo in cui sembrava collezionare pochi successi di critica e di pubblico dichiarando: "Non stavo dando il massimo che avrei potuto dare. Pensavo che tutti si fossero stufati di me. Anche io mi ero stancata di me. Ero arrivata ad un punto in cui non facevo mai niente nel modo giusto."

La star di Hunger Games ha parlato di quel periodo come di un momento difficile per lei: "Penso di essere piaciuta a tutti per la maggior parte della mia vita. Lavorare mi ha fatto sentire come se nessuno potesse essere arrabbiato con me... E poi mi sono sentita come se avessi raggiunto un punto in cui non erano più contenti di me Quindi questo mi ha fatto pensare che il lavoro o la carriera non possano portare pace nell'anima."