Jason Momoa chiede scusa a Chris Pratt: "Non volevo causare tutti questi attacchi"

Jason Momoa ha chiesto scusa a Chris Pratt dopo i commenti negativi rivolti al suo collega a causa della sua osservazione sull'uso della plastica.

NOTIZIA di 05/12/2019

Jason Momoa si è scusato con il suo amico e collega Chris Pratt dopo averlo criticato per una foto in cui è stato ritratto con una bottiglia di plastica in mano.

La star di Aquaman ha condiviso su Instagram uno scatto che lo ritrae insieme al protagonista di Guardiani della Galassia e ai suoi figli accompagnata da una didascalia in cui dichiara: "Fratello sai che io e i miei figli siamo follemente innamorati di te e adoro ogni cosa che fai. Mi dispiace che tutto questo sia stato accolto così male, non volevo che accadesse".
Jason Momoa ha proseguito spiegando: "Sono semplicemente davvero appassionato nel cercare di fermare questa epidemia della plastica monouso. Bisogna fermare le bottiglie di plastica e spero che realizzerai una bottiglia riutilizzabile per Amazon, in modo che potremo comprarla tutti. Sei una fonte di ispirazione per molte persone e io sono una di loro".
L'attore ha aggiunto che manderà a Chris Pratt una cassa di Mananalu, la marca di acqua in scatola che ha aiutato a promuovere e cerca di essere maggiormente attento alla natura e all'ecosistema.

Chris aveva accolto la critica avanzata da Momoa dandogli ragione e sottolineando che abitualmente usa una bottiglia riutilizzabile, ma durante il servizio fotografico non sapeva come posizionare le mani e gli avevano passato l'oggetto in plastica. Pratt aveva poi invitato i suoi follower a ridurre gli sprechi, riutilizzare e riciclare.

Jason Momoa compie 40 anni: i film da vedere