Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Jason Momoa non guarderà Dune al cinema: ecco perché

Jason Momoa ha dichiarato di non voler vedere Dune, l'ultimo film di Denis Villeneuve; l'interprete di Duncan Idaho spiega anche il perché della sua scelta

NOTIZIA di 26/11/2020

L'attore Jason Momoa ha affermato di non voler guardare al cinema Dune, il nuovo film di fantascienza diretto da Denis Villeneuve. Nonostante Momoa interpreti il personaggio di Duncan Idaho - un ruolo di primissimo livello nell'economia narrativa -, la sua scelta è quella di evitare di guardare il film in sala.

Jason Momoa Dune
Jason Momoa in una foto del film Dune, del 2020

D'altro canto, Dune ha dovuto affrontare un percorso decisamente complesso e, a causa dell'emergenza sanitaria, la sua distribuzione al cinema è andata incontro a numerose cancellazioni. Inizialmente, il progetto sarebbe dovuto uscire in sala il 20 ottobre 2020 ma è slittato al 18 dicembre dello stesso anno. Warner Bros, però, ha deciso di posticipare ulteriormente il film all'1 ottobre 2021.

Quest'ultimo adattamento del romanzo firmato da Frank Herbert nel 1965 rappresenta anche il primo live-action interpretato da Jason Momoa dai tempi di Aquaman, la cui distribuzione risale al 2018. Nella versione diretta da David Lynch nel 1984, il personaggio di Duncan Idaho è stato interpretato da Richard Jordan. Durante i primi mesi dell'anno, alcune dichiarazione di Momoa hanno estremamente alimentato il buzz attorno alla nuova versione di Dune. L'attore, infatti, ha descritto questo progetto come qualcosa di maestoso e gigantesco.

In occasione di un'intervista esclusiva con Men's Health, Momoa ha spiegato le ragioni alla base della sua scelta di non vedere Dune alla sua uscita in sala. L'interprete ha dichiarato di volersi gustare il film a casa con la famiglia per evitare che il figlio si terrorizzi di fronte alle scene d'azione con protagonista il padre. Il suo obiettivo, quindi, è quello di non far preoccupare il piccolo Wolfie, di 11 anni, e Lola, di 13 anni. L'attore ha dichiarato: "Quando guardiamo un mio vecchio film, mio figlio mi chiede sempre se vada tutto bene e io gli dico di sì, che va tutto bene e che sono seduto accanto a lui a guardare un film".

Dune 20
Dune: la scena del Gom Jabbar

Senza ombra di dubbio e considerate le estreme difficoltà che il settore dell'industria del cinema sta attraversando, l'affermazione di Momoa sulla fruizione del film in casa e non in sala è una mossa decisamente sfacciata. La possibilità di un'esperienza condivisa con la sua famiglia e in occasione della quale l'attore possa tranquillizzare il figlio e ammirarsi sul grande schermo sembra essere molto importante per Momoa. Allo stesso tempo, però, alla base della sua rinuncia ad andare a vedere il film in sala si situa il sentimento autentico di un papà protettivo che tiene in considerazione la serenità del piccolo figlio. L'attore ha fatto la sua scelta che dubitiamo, però, possa essere condivisa dai numerosissimi fan del film!