Il trono di spade 8, set blindati e scene fake: ecco i trucchi per depistare i fan!

Ne Il Trono di Spade 8 e nelle altre stagioni, la regia ha utilizzato degli escamotage per depistare i fan della serie: si parla di set blindati e scene fake.

NOTIZIA di 10/10/2018

Mantenere i segreti sul set, soprattutto se si tratta di qualcosa di molto atteso, è sempre stata una peculiarità di molte produzioni. Da Via col vento a Eyes Wide Shut o a La stanza del figlio per rimanere a casa nostra. Figuriamoci quando si ha a che fare con Il trono di Spade, lo show più visto, più discusso, la serie più piratata del 2017 e degli anni precedenti. Dove sapere se sarà Jon Snow oppure Daenerys Targaryen a sedersi sullo scranno fatale a forgiarsi del titolo di Re o Regina dei Sette Regni è una questione tutt'altro che di poco conto.

Il Trono di Spade: Sophie Turner e Maisie Williams in Oltre la Barriera
Il Trono di Spade: Sophie Turner e Maisie Williams in Oltre la Barriera

In una intervista a Vulture, Sophie Turner, ovvero Sansa Stark, ha raccontato di come la produzione si sia ingegnata per riuscire a mantenere il più assoluto riserbo con accorgimenti che farebbero invidia al KGB: "La segretezza è pazzesca" spiega l'attrice che si sofferma soprattutto sui sofisticati dispositivi messi in campo per individuare e neutralizzare i droni in volo che cercano di scattare foto o fare video del set dai cieli: "Non so bene come funzionano, ma creano una specie di campo e i droni cadono giù". Altro metodo, molto efficace e usato anche in diverse produzioni come quelle della Marvel, è utilizzare un titolo falso, in modo tale che le persone che passano vicino ai luoghi delle riprese, non si rendano conto che si sta girando Il trono di spade: "Abbiamo un titolo completamente diverso quando riprendiamo, penso che questa stagione sia stato come l'albero della vita o qualcosa del genere", rimarca Sophie Turner. E per confondere ancor più le idee si è arrivati a girare delle scene completamente false per depistare su qualsiasi evoluzione della trama. E come se non bastasse, anche script e fogli delle chiamate vengono modificati a più riprese, tanto che anche i membri stessi del cast non sanno con esattezza come finirà la serie. L'unica che pare sappia la verità è Maisie Williams, che interpreta Arya Stark, e ovviamente ha la "bocca cucita". Così, perlomeno, ha detto Casey Bloys, il capo della programmazione originale della HBO. A meno che anche questo non sia l'ennesimo depistaggio.

Il Trono di Spade: Emilia Clarke e Kit Harington nell'episodio Eastwatch
Il Trono di Spade: Emilia Clarke e Kit Harington nell'episodio Eastwatch

A parte numerose teorie sull'ottava stagione de Il trono di spade, quel poco che si sa sul prossimo capitolo della serie è che avremo solo sei episodi nella stagione finale lunghi quanto un vero e proprio film e che ci saranno delle sequenze molto epiche, visto che è stato dichiarato ufficialmente che una delle battaglie ha richiesto 55 notti consecutive di riprese. Agli ultimi Emmy, lo showrunner David Benioff si è sbilanciato dicendo che "la stagione 8 rappresenta la cosa più grande che abbiamo mai fatto. Penso che sia straordinario ciò che hanno creato sia la troupe sia gli attori. Quando le persone lo vedranno capiranno perché ci è voluto così tanto tempo". E per vederlo bisognerà aspettare ancora un po', visto che la premiere è prevista per il 2019 inoltrato. Insomma "l'inverno sta arrivando" ma con calma.