Guardiani della Galassia 3, Gunn: "Matthew McConaughey è troppo vecchio per Adam Warlock"

Il regista della saga ha parlato apertamente di Warlock, spiegando i motivi della sua comparsa tardiva e rivelando la sua idea di attore perfetto per il ruolo.

Quando furono aperti i casting per Guardiani della Galassia Vol. 2, fu annunciato che Matthew McConaughey aveva fatto un provino per un ruolo che poi però non era più diventato realtà. Dopo aver visto il film, molti hanno pensato si trattasse di Adam Warlock, ma oggi il regista James Gunn ha parlato proprio di questa teoria, durante un'intervista con IGN:

"Matthew è troppo vecchio per quel ruolo. Mi sono stati consigliati anche candidati più in là con l'età. Ma Warlock esce dal suo bozzolo come un uomo già formato, nonostante sia un neonato. Nel fumetto, Warlock è ovviamente un personaggio ingenuo che deve capire come reagire al mondo che lo circonda. Essendo confuso, deve anche capire le sue emozioni. Quindi mi sembra difficile mettere in quel ruolo un attore di 47 anni."

Guarda il video: Matthew McConaughey scopre la morte di Sam Shepard in diretta sul red carpet

Gunn ha poi dichiarato che avrebbe dovuto inserire Warlock nel secondo capitolo ma lo ha tolto quando ha capito che sarebbero stati troppi personaggi e non avrebbe avuto il trattamento corretto. I fan si aspettano molto da Adam Warlock da quando è stato fatto il nome di Thanos, uno dei suoi nemici giurati, ma è stato già annunciato che il personaggio non sarà presente né in Avengers: Infinity War, né in Avengers 4.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Guardiani della Galassia 3, Gunn: "Matthew...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Guardiani della Galassia 3, James Gunn: "Scrivere la sceneggiatura è come creare una persona"
Guardiani della Galassia Vol. 2: uno sguardo ravvicinato al Bozzolo di Adam Warlock