Friends, lo sfogo ironico di Jennifer Aniston: "Smettete di trasmettere quel fottuto show!"

Pur essendo molto legata a Friends, Jennifer Aniston ammette che liberarsi del personaggio di Rachel Green per lei è stato un incubo e le repliche continue dello show non la aiutano.

NOTIZIA di 26/06/2020

Dopo il successo stratosferico di Friends, Jennifer Aniston non è più riuscita a liberarsi del personaggio di Rachel Green così ha deciso di sfogare scherzosamente la sua frustrazione chiedendo di cessare le repliche di quel "fottuto show"!

Friends: Winona Ryder e Jennifer Aniston nell'episodio Ricordi quella sera?
Friends: Winona Ryder e Jennifer Aniston nell'episodio Ricordi quella sera?

"Ti esaurisci. Voglio dire, non potrò liberarmi di Rachel Green per il resto della mia vita. Non potrò cancellare l'etichetta di "Rachel di Friends" ha sbottato l'attrice nel corso di una roundtable virtuale di Hollywood Reporter, per poi aggiungere scherzosamente "È dappertutto e vorresti solo dire 'Smettete di trasmettere quel fottuto show!'"_.

Dopo la fine di Friends, durato ben 10 stagioni, lo show ha avuto una seconda vita con ripetute repliche che hanno fruttato alla serie comica nuove generazioni di fan grazie anche a Netflix. Ma per Jennifer Aniston la prima vera possibilità di lasciarsi alle spalle il ruolo di Rachel è arrivata nel 2012 con la commedia indie The Good Girl, recitata a fianco di Jake Gyllenhaal. Come spiega l'attrice, è stata _"la prima volta che mi sono davvero liberata del personaggio di Rachel. Riuscire a scomparire in un altro personagg

io è stato un tale sollievo per me. Ma ricordo il panico nel pensare 'Dio, non so se ci riesco. Forse hanno ragione. Forse tutti gli altri hanno visto qualcosa che io non vedo, forse sono in grado di interpretare solo quella ragazza nell'appartamento di New York con le pareti viola.' Così l'ho fatto prima di tutto per me stessa, per capire se è ero in grado di fare altro. Ed è stato terrificante perché l'ho fatto di fronte al mondo."_

Friends: le riprese della reunion per HBO Max si terranno a fine estate

Per fortuna The Good Girl, diretto da Miguel Arteta, si è rivelato un successo di critica, ma non è stata una prova facile per la Aniston:

"Ho lottato con me stessa e con l'industria praticamente sempre, ho dovuto sempre dimostrare che sapevo fare altro. Ma invecchiare ti rende più libero perché smetti di preoccuparti delle stupidaggini."