Chi sono le figlie di Gigi Proietti, Susanna e Carlotta

Ecco chi sono e cosa fanno le figlie di Gigi Proietti, Susanna e Carlotta: entrambe, a quanto pare, hanno seguito le orme del padre, decidendo di lavorare nel mondo dello spettacolo.

NOTIZIA di 02/11/2021

Susanna e Carlotta sono le figlie di Gigi Proietti e della compagna Sagitta Alter: la prima ha 43 anni ed è una nota costumista e scenografa di grande successo mentre Carlotta ha 38 anni ed è un'attrice e cantautrice. Sebbene abbiano caratteri ed inclinazioni professionali molto diverse, entrambe le figlie del mattatore condividono gli stessi principi morali.

Susanna Proietti

Susanna, nata a Roma nel 1978, è la prima figlia di Gigi e della sua storica compagna Sagitta; la primogenita dell'attore romano ha seguito le orme del padre nel mondo dello spettacolo e lavora come costumista e scenografa, anche se qualche volta è salita sul palco accanto al mattatore.

Carlotta Proietti

Carlotta, nata il 2 marzo 1981, invece, si è formata presso la scuola attori del Cantiere Teatrale di Paola Tiziana Cruciani, ha preso parte alla fiction "Una pallottola nel cuore", nel ruolo di Marzia, ed ha partecipato anche alla seconda stagione della medesima serie tv. Nel 2010, invece, è stata regista nel cortometraggio Waltere.

Per Susanna Gigi era il suo "papieruzzo" e non era affatto facile per lei spartirlo con il resto del mondo: "I miei primi ricordi sono tutti uguali: io, mia madre e mia sorella sedute in prima fila, e a fine spettacolo una coda di persone adoranti che volevano stringergli la mano. Mi dava fastidio, a più di uno avrei dato un morso. Faceva strano perché dentro casa eravamo una famiglia davvero normale, ma quando uscivamo eravamo circondati da scocciatori, dal mio punto di vista, che volevano l'autografo."

Carlotta, dopo aver perso Gigi Proietti il 2 novembre 2020, ha rivelato che il continuo scambio che aveva con suo padre è la cosa che le manca di più: "A me, mia sorella Susanna e mio cugino Raffaele Proietti servirebbe pure una casa teatrale, uno spazio da gestire. Si tratta di un'altra passione paterna ereditata".