Ecco come Carrie Fisher si è vendicata di un produttore che aveva molestato una sua amica

L'attrice, nota per il temperamento focoso e per la grande generosità, è stata ricordata da un'amica che ha difeso dalle molestie di un potente produttore.

Carrie Fisher ci mancherà, anche se la sua radiosa presenza continua a manifestarsi in molti modi. Mentre attendiamo di rivederla sul grande schermo in Star Wars: Gli ultimi Jedi, la sua amica Heather Ross, sceneggiatrice, ha deciso di rendere pubblica una storia che coinvolge l'attrice sulla scia dello scandalo sessuale legato al caso Weinstein.

La Ross rivela di essere stata molestata, nel 2000, da un potente produttore di cui non fa il nome. Quando ha confessato ciò che le era accaduto a Carrie Fisher, l'attrice ha deciso di difendere l'amica in un modo molto speciale. Heather Ross ha raccontano l'aneddoto in diretta nel corso di una trasmissione a una radio di Tucson.

"Due settimane dopo che le avevo raccontato l'accaduto, Carrie mi ha inviato un messaggio online in cui diceva 'Non ci ho più visto e sono andata alla Sony Studios. Sapevo che probabilmente sarebbe stato lì così ho recapitato di persona al suo ufficio una scatola di Tiffany incartata con un fiocco bianco.' Le ho chiesto cosa conteneva la scatola e lei mi ha risposto 'C'era la lingua di una mucca di Jerry's Famous Deli con un biglietto che diceva 'Se tu tocchi ancora la mia cara amica Heather o qualsiasi altra donna, il prossimo pacco conterrà qualcosa di tuo in una scatola molto più piccola!'".

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Ecco come Carrie Fisher si è vendicata di un...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Carrie Fisher: 5 ruoli indimenticabili (+1) per ricordare la grande Principessa del cinema
Guillermo del Toro: "Lavorare con Weinstein? Peggio del rapimento di mio padre"