Deadpool, Ryan Reynolds: "Il tassista del film è un omaggio a una persona morta tragicamente"

Ryan Reynolds ha rivelato che il tassista di Deadpool è un omaggio a una persona, che l'attore conosceva bene, morta molto tragicamente.

NOTIZIA di 15/09/2020

Durante un discorso a Google, rilasciato per il tour promozionale di Deadpool, Ryan Reynolds ha rivelato che il personaggio del tassista, Dopinder, prende il nome da "un ragazzo davvero in gamba" che l'attore conosceva ai tempi delle elementari.

Deadpool: Ryan Reynolds indossa il costume del protagonista del film
Deadpool: Ryan Reynolds indossa il costume del protagonista del film

Dopinder, l'amico di Reynolds, interpretato da Karan Soni, fu colpito da un fulmine tornando a casa da scuola, venne ricoverato e morì il giorno seguente; il ruolo del tassista a detta dell'attore è un tributo al suo vecchio amico. Il taxi che trasporta Deadpool ha uno striscione sul tetto che dice: "Need a Hero", ovvero, "C'è bisogno di un'eroe."

Sempre nella scena nel taxi, Wade Wilson si riferisce agli X-men come a una "boy band", in Iron Man 2, anche Tony Stark si riferisce agli Avengers come a una boy band super segreta. Reynolds ha affermato che ci sono oltre cento riferimenti in tutto il film, inclusi pesci d'aprile, riferimenti alla cultura pop, cameo e battute a proposito di film della Marvel.

Deadpool ha incassato 132,8 milioni di dollari nel fine settimana di apertura nazionale, diventando il primo film vietato ai minori ad aprire con oltre 100 milioni di dollari. La pellicola ha anche battuto il record, in piedi da più di dodici anni, di Matrix Reloaded.