Dario Argento: "Asia? Bennett pagato da Weinstein per vendetta", poi ritratta

Dario Argento, durante la trasmissione radiofonica Un giorno da pecora, ha lanciato delle accuse contro Harvey Weinstein, poi ritrattate, e ha parlato di Matteo Salvini.

NOTIZIA di 25/09/2018
Venezia 2016: Dario Argento in posa al photocall di Dawn of the Dead - European Cut (Zombi)
Venezia 2016: Dario Argento in posa al photocall di Dawn of the Dead - European Cut (Zombi)

Dario Argento, il padre di Asia, ha commentato le accuse rivolte alla figlia dal giovane attore Jimmy Bennett che, intervistato durante la trasmissione Non è l'Arena, ha confermato la sua versione dichiarando che è stato violentato dalla star italiana.
Il maestro del cinema horror ha inizialmente svelato di considerare Harvey Weinstein il colpevole dell'intera situazione: "Si sta vendicando e quindi scatena tutte le sue possibilità, aveva questa notizia di questo ragazzo e pagandolo l'ha lanciato contro Asia".
Argento ha spiegato di non aver voluto vedere l'intervista in cui Jimmy Bennett accusa Asia Argento e sono stati alcuni amici a rivelargli il contenuto di quanto detto in tv: "Ci sono una marea di menzogne, di volgarità, di sciocchezze. Non ho mai saputo di una ragazza che abbia violentato un ragazzo, è una cosa che non ho mai saputo, c'è anche questo da dire".

Dario ha poi aggiunto di non aver sentito la figlia dopo l'intervento di Bennett e solo in un secondo momento ha voluto ritirare le proprie accuse nei confronti del produttore hollywoodiano: "Ho risposto con leggerezza, senza rifletterci, ma non lo penso realmente e non ho alcune notizia o informazione in merito al fatto che Harvey Weinstein abbia realmente pagato Jimmy Bennett per vendicarsi. E soprattutto non avevo alcuna intenzione di lanciare accuse contro di lui".
Il regista ha spiegato che si è trattato di dichiarazioni fatte durante una conversazione telefonica avvenuta durante la trasmissione umoristica Un giorno da pecora e di aver risposto con leggerezza, dicendo la prima cosa che gli è venuta in mente.

Leggi anche:

Durante lo show radiofonico Argento aveva rilasciato altre dichiarazioni un po' rischiose parlando del governo: "Mi sembrano confusi, l'esecutivo oggi non mi sembra una cosa lineare tranquilla. Chi mi fa più 'horror' tra Conte, Di Maio e Salvini? Naturalmente Salvini, per quello che dice, per quello che fa, per quello che vuole fare e che speriamo non faccia".
Su Matteo Salvini il filmmaker ha inoltre dichiarato: "Diciamo che potrei fargli interpretare una vittima, ma credo che alla fine gli farei interpretare un assassino!".