Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Dafne Keen, la star di Logan contro i Classici Disney: "Sono pericolosi per le ragazze"

Dafne Keen, star di Logan - The Wolverine, ha un'opinione piuttosto negativa dei Classici Disney e il messaggio e l'esempio che danno alle ragazzine.

NOTIZIA di 05/12/2020

Dafne Keen non è una grande fan dei Classici Disney, e ha qualcosa da dire sui personaggi che vi si possono trovare e il tipo di messaggio che viene trasmesso alle giovani ragazze.

Logan: Hugh Jackman e Dafne Keen in una scena del film
Logan: Hugh Jackman e Dafne Keen in una scena del film

L'attrice di Logan - The Wolverine e Queste Oscure Materie ha raccontato a Elle Magazine come secondo lei l'attuale generazione sia fortunata ad avere dei modelli da seguire decisamente più complessi e meno monodimensionali.
"I film Disney, se li riguardi adesso, ti accorgi che erano estremamente inadatti per delle ragazze, anche quelli che non sono poi così vecchi. E sono pericolosi perché non riesci a individuare esattamente cosa c'è di sbagliato" spiega Keen, che tra Laura e Lyra, sullo schermo ha dato vita a un nuovo tipo di eroina "Credo che abbiano ancora tanta strada da fare".

Ma se le chiedete qual è la sua eroina preferita, Keen non ha dubbi: Mystique, il personaggio di Jennifer Lawrence nella saga prequel di X-Men. "La porto nel cuore" rivela, ma ammette che ancora oggi diverse eroine dei film d'azione "continuano a contribuire al mondo sessista in cui viviamo" facendo affidamento sulla loro sessualità per portare a casa i risultati.

In quanto alla sua Lyra nella serie Sky (prodotta da BBC One e HBO), Dafne si ritiene fortunata: "Hanno fatto un grande lavoro con lei. Nella prima stagione si butta a capofitto in di rapporti davvero intensi con le persone, ma non andrà a finire bene, quindi nella seconda è molto più cauta e diffidente. Sta avendo dei momenti difficili, direi".
Nei giorni scorsi, Dafne Keen ha detto che Fox progettava un sequel su X-23, il suo personaggio nel film in cui affiancava Hugh Jackman.