Corey Feldman annuncia un piano per denunciare i pedofili a Hollywood: "Dobbiamo sradicare il male"

L'attore ha lanciato una nuova campagna per raccogliere fondi per un documentario sulla pedofilia nella Mecca del Cinema.

Corey Feldman ha annunciato il lancio di TRUTH, una nuova campagna finalizzata a rendere pubblico lo scandalo della pedofilia a Hollywood. L'attore ha lanciato una campagna su Indiegogo per raccogliere fondi per finanziare un documentario che farà luce sulla congiura del silenzio. Lo scopo è raggiungere 10 milioni di dollari per il progetto.

"Sto proponendo un piano che potrebbe cambiare radicalmente l'industria che conosciamo" ha spiegato Feldman in un video postato sui social. "Credo di poter distruggere una rete di pedofili di cui conosco l'esistenza fin da bambino. Posso fare almeno sei nomi, uno di loro oggi è molto potente. E questa storia si ricollega a uno studio ben preciso, collega la pedofilia a una major."

Già in passato Corey Feldman ha confessato le molestie subite da lui e dall'amico Corey Haim da un produttore di Hollywood e vuole incoraggiare altre ex baby star degli anni '80 a raccontare le loro storie di abusi nel documentario che sarà "un racconto onesto e sincero degli abusi subiti dai bambini." Fino a oggi Corey Feldman non ha mai fatto nomi, ma i fondi che raccoglierà serviranno proprio a garantire la tutela legale necessaria per denunciare i colpevoli e proteggere la sua famiglia.

"Ho molta paura, non è facile, Vivo nel terrore e ho vissuto nel terrore per tutta la mia vita. Come molte vittime, mi sono sentito strano, incompreso, umiliato. Sono circolate storie su di me, sono stato insultato e maltrattato in modi inimmaginabili. Tutto questo perché hanno paura che io dica la verità."

A questo indirizzo la campagna lanciata da Corey Feldman su Indiegogo.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Corey Feldman annuncia un piano per denunciare i...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Il caso Weinstein: lo scandalo "segreto" che può cambiare per sempre Hollywood
Fiorello: "Weinstein? Gli dissi no e si arrabbiò moltissimo"