Chris Pratt risolve il cubo di Rubik in meno di un minuto (VIDEO)

Chris Pratt risolve il cubo di Rubik in meno di un minuto in un video su Instagram: l'attore di Jurassic World ha raccontato di essersi allenato un anno per riuscire a farlo.

NOTIZIA di 11/10/2020

Chris Pratt ha risolto il cubo di Rubik in meno di un minuto ed ha condiviso su Instagram il video che testimonia l'impresa per la quale si è allenato costantemente durante l'ultimo anno.

In attesa di tornare sul set del film Jurassic World: Dominion, Chris Pratt si diverte ad intrattenere i suoi followers in diversi modi. L'ultimo, in ordine di tempo, riguarda il cubo di Rubik: l'attore americano ha infatti ammesso di essersi allenato, durante gli scorsi mesi, a risolvere il celebre rompicapo in meno di un minuto.

Chris Pratt si è esercitato approfittando soprattutto del tanto tempo trascorso chiuso a casa ed il video conferma che sia effettivamente riuscito nell'intento di imparare a fare qualcosa che per molti rappresenta ancora un'impresa impossibile. "Ho provato tutto l'anno a risolvere un cubo di Rubik in meno di un minuto, così avrei potuto postarlo su Instagram. Finalmente l'ho fatto!" si legge nel post di Pratt. "Il record mondiale è di tipo 5 secondi. Che in realtà viene fatto usando la magia oscura, vero? Quindi quello non conta. Sto scherzando. I ragazzi che fanno il Il cubo di Rubik in meno di dieci secondi sono i miei eroi. Bloccato in casa!? Prendi un cubo di Rubik!" ha quindi concluso l'attore di Guardiani della Galassia.

Ricordiamo che l'uscita di Jurassic World: Dominion è stata recentemente rimandata al 10 giugno 2022. Accanto a Chris Pratt, che tornerà ad interpretare Owen Grady, ci saranno anche Mamoudou Athie, Laura Dern, Jeff Goldblum, Scott Haze, Bryce Dallas Howard, Dichen Lachman, Sam Neill, Daniella Pineda, Campbell Scott, Isabella Sermon, Justice Smith, Omar Sy, DeWanda Wise e BD Wong.

Le riprese del film hanno dovuto fare i conti con diversi ostacoli e, dopo lo slittamento forzato di inizio anno, anche il recente ritorno alla produzione è stato interrotto per emergenza sanitaria, poiché alcuni membri dell'equipaggio sono risultati positivi. Con l'attuale rinvio al 2022, dovrebbe esserci tutto il tempo necessario per continuare la produzione ad un ritmo costante ed in piena sicurezza.