Catherine Spaak su Johnny Dorelli: "Quando eravamo sposati, gli fecero una proposta indecente"

Catherine Spaak svela le sconcertanti esperienze vissute ai tempi in cui era sposata con Johnny Dorelli: 'Gli arrivò una proposta indecente' - ecco cosa gli offrirono per andare a letto con l'attrice e conduttrice.

NOTIZIA di 30/08/2020

Catherine Spaak ha ancora tanto da raccontare dei retroscena dietro le quinte della televisione. Stavolta ha raccontato delle avances e della proposta indecente ricevuta quando era sposata con Johnny Dorelli.

Quando era sposata con Johnny Dorelli, dal 1972 al 1979, Catherine Spaak ha dovuto affrontare diversi problemi, tra cui l'anoressia. L'ex marito provò a tenerla lontana dalla sua carriera cinematografica, ma l'attrice non cedette, infatti ebbe ruoli più ricercati, come quello ne Il gatto a nove code di Dario Argento, Febbre da cavallo e Io e Caterina di Alberto Sordi.

Negli anni in cui fu sposata a Johnny Dorelli, Catherine ricevette una "proposta indecente": "Per avere il permesso di corteggiarmi, diciamo così. Al mio allora marito gli venne offerta una cartiera. Lui rilanciò: "due cartiere".

Santi Licheri con Catherine Spaak e la guardia giurata di Forum, Pasquale Africano.
Santi Licheri con Catherine Spaak e la guardia giurata di Forum, Pasquale Africano.

Negli anni successivi Catherine Spaak conduce anche il programma tv che forse più di tutti l'ha resa nota al grande pubblico: Harem, nel quale cerca di indagare il mondo femminile. Diventa giornalista per il Corriere della Sera e autrice di diversi libri, alcuni autobiografici. Avrebbe potuto anche continuare a dirigere il programma di Forum, da lei condotto dal 1985 al 1988, finché non fu sostituita da Rita Dalla Chiesa. Il motivo? Non aveva accettato le avances di un dirigente Mediaset. Nella recente intervista pubblicata su Il Resto del Carlino, l'attrice ha raccontato i dettagli di questa brutta esperienza della sua carriera professionale, che hanno gettato nuove (ma purtroppo anche "vecchie") ombre su ciò che accade nel mondo dello spettacolo:

"Già negli anni '70 denunciai questo stato di cose e la cosa suscitò clamore" - ha detto la Spaak - "Ma le colleghe attrici dissero che era capitato solo a me. Purtroppo questo atteggiamento coinvolge le stesse donne." Ed è per questo motivo che il popolarissimo tribunale di Canale 5, ha perso la Spaak.