Cannes 2019: Xavier Dolan torna in concorso, DiCaprio parla di cambiamenti climatici

Il Festival di Cannes 2019 accoglie nuovamente Xavier Dolan, in concorso con il suo nuovo film, e Leonardo DiCaprio che propone un documentario dedicato ai cambiamenti climatici.

NOTIZIA di 22/05/2019

Il Festival di Cannes 2019, dopo la calorosa accoglienza riservata a Quentin Tarantino, si prepara ad applaudire un altro dei suoi beniamini: Xavier Dolan, al ritorno sulla Croisette per presentare in concorso il suo Matthias et Maxime.
Leonardo DiCaprio, protagonista di C'era una volta... a Hollywood, torna invece sotto i riflettori con il documentario Ice on Fire, dedicato alla tematica dei cambiamenti climatici.
Attesi a Cannes anche Dakota Johnson e Armie Hammer, star di Wounds che verrà proiettato alla Quinzaine des Réalisateurs.

Il canadese Xavier Dolan ritorna a Cannes con il suo nuovo film Matthias & Maxime, di cui è anche interprete, provando a conquistare la giuria con la sua storia di due amici fin dai tempi dell'infanzia che, durante la realizzazione di un cortometraggio scolastico, devono scambiarsi un bacio. La situazione li porta a far emergere dei dubbi sulla propria sessualità e mette in difficoltà il rapporto fraterno esistente nel loro gruppo di amici, spingendo le loro vite verso un cambiamento importante.
In concorso sarà presentato anche Oh Mercy! diretto da Arnaud Desplechin con protagonisti Roschdy Zem, Sara Forestier, Léa Seydoux e Antoine Reinart. Al centro della trama l'omicidio di un'anziana donna che, durante la notte di Natale a Roubaix, impegna nelle indagini il capo della polizia Daoud e il nuovo arrivato Louis Coterelle e di cui sono sospettate le giovani Claude e Marie.

Proiezione speciale, invece, per il documentario di Leila Conners Ice on Fire che vede coinvolto Leonardo DiCaprio. Il progetto cerca di capire se è possibile porre rimedio ai cambiamenti climatici che stanno causando gravi danni all'ambiente grazie all'utilizzo delle nuove tecnologie.

La Quinzaine des Réalisateurs propone poi Wounds, del regista Babak Anvari, in cui Dakota Johnson e Armie Hammer interpretano la coppia composta da Carrie e Will. Il giovane lavora in un bar e una notte si ritrova coinvolto in una violenta rissa che causa il ferimento di uno dei suoi clienti abituali, mentre un gruppo di ragazzi del college dimenticano nel locale un cellulare. Will inizia così a ricevere dei messaggi e delle telefonate inquietanti e Carrie indaga su quanto sta accadendo, scoprendo qualcosa di sconvolgente. Nel cast del film c'è anche Zazie Beetz, recentemente tra i protagonisti di Deadpool 2.

Lav Diaz, infine, metterà nuovamente alla prova la resistenza degli amanti del cinema con le 4 ore e 36 minuti del suo The Halt, progetto ambientato in un mondo in cui il sole non brilla da anni a causa di alcune terribili eruzioni vulcaniche avvenute nel 2031. Le nazioni e le comunità sono alle prese con uomini folli che cercano di controllare la situazione, cataclismi, morti e caos.