Facebook

Bullet Train: Aaron Taylor-Johnson svela perché è stato ricoverato in ospedale durante le riprese

L'attore Aaron Taylor-Johnson ha rivelato un retroscena delle riprese di Bullet Train, spiegando perché era andato in ospedale.

Aaron Taylor-Johnson ha svelato che un infortunio subito sul set di Bullet Train l'ha costretto ad andare in ospedale.
L'attore, tra i protagonisti dell'atteso film dal cast stellare che comprende anche Brad Pitt e Joey King, ha condiviso il retroscena durante un'intervista rilasciata a Variety.

L'attore Aaron Taylor-Johnson ha dichiarato parlando delle riprese di Bullet Train: "Stavo seguendo qualche folle dieta Keto. Ero diventato tutto ossuto e longilineo per questo progetto, quindi in pratica avevo un livello basso di zuccheri nel sangue. Eravamo impegnati in una sequenza di lotta e sono stato lanciato con un calcio dall'altra parte della stanza. E un pezzo appuntito dell'angolo dove non c'era alcuna protezione si è portato via un pezzo della mia mano. E io sono letteralmente svenuto immediatamente. E poi mi sono ripreso e ho detto 'Dobbiamo rigirarla?'. E hanno detto 'No, no, no. Devi farti mettere dei punti in ospedale'. Quindi ho trascorso la notte in ospedale".

La star ha aggiunto: "Quando si accetta un film di David Leitch devi per forza avere un paio di cicatrici per le scene di battaglia. Qualche ferita di guerra".

Aaron ha comunque ammesso che si è molto divertito girando: "Siamo tutti arrivati sul set e ci siamo divertiti. David Leitch ci ha dato così tanto spazio per improvvisare e modificare i dialoghi e volevamo semplicemente che questi personaggi emergessero. Si tratta di una realtà così sopra le righe, per quanto riguarda l'atmosfera del film. Questi personaggi sono così esagerati che vuoi che vengano elevati ed esplodano. Speriamo di esserci riusciti".

Bullet Train è un thriller d'azione con venature comiche diretto da David Leitch in cui Pitt, il protagonista, recita insieme ad un cast corale raccontando la storia di un gruppo di assassini diversi tra loro, tutti con obiettivi collegati ma contrastanti, sullo sfondo di una corsa in treno senza sosta attraverso il Giappone moderno.

Fanno parte del ricco cast del film anche Sandra Bullock, Joey King, Aaron Taylor-Johnson, Brian Tyree Henry, Andrew Koji, Hiroyuki Sanada, Michael Shannon, Benito A Martínez Ocasio e Lady Gaga.