Beppe Fiorello e il rapporto con il fratello Rosario

Beppe Fiorello prima di diventare uno degli attori più popolari del cinema e delle fiction è stato considerato solo il fratello di Rosario in arte Fiorello: ecco come sono i rapporti tra i due fratelli oggi.

NOTIZIA di 11/01/2021

Beppe Fiorello è il fratello di Rosario, da tutti conosciuto solo come Fiorello. I due, che stasera vedremo insieme nel corso dello spettacolo Penso che un sogno così, hanno sempre avuto un rapporto ottimo, come hanno più volte ribadito in varie interviste.

Giuseppe Fiorello in una scena della fiction Lo scandalo della Banca Romana
Giuseppe Fiorello in una scena della fiction Lo scandalo della Banca Romana

Beppe Fiorello stasera sarà il protagonista dello show Penso che un sogno così in cui l'attore siciliano parlerà molto dei suoi rapporti con i familiari. Nel corso di questi anni molti hanno chiesto a Beppe e a Fiorello come fossero i loro rapporti e i due fratelli hanno sempre dimostrato di amarsi e stimarsi sia dal punto personale che professionale.

In un'intervista a Mara Venier, prima della messa in onda della fiction Gli orologi del diavolo, Beppe parlando del fratello ha detto "Per anni sono stato solo 'il fratello di Rosario', ma questo non ha mai intaccato il nostro rapporto. Forse ci soffriva più lui perché sapeva che attaccavano il fratello più piccolo". Beppe ha anche detto di aver spesso cercato l'ispirazione nel fratello: "Mi ha sempre ispirato. Guardavo mio fratello sin quando era sul palco dei villaggi turistici".

Chi m'ha visto, un primo piano di Beppe Fiorello a Firenze
Chi m'ha visto, un primo piano di Beppe Fiorello a Firenze

Lo scorso 30 settembre Beppe Fiorello è stato ospite di Verissimo e anche nel salotto di Silvia Toffanin l'attore ha parlato del suo rapporto con il fratello raccontando le sue sensazioni quando nel 1994 gli toccò sostituirlo alla conduzione di Karaoke, mitico programma televisivo cult di Italia 1, lavorando insieme ad Antonella Elia. "Karaoke è stato un'eredità bellissima ma a tratti pesante, prendevo l'eredità di Rosario - ha detto Beppe alla conduttrice di verissimo - Era un programma diventato ormai un fenomeno di costume. Mi venne chiesto: 'Vuoi farlo tu?', non mi fu imposto. Dissi 'Sì, accetto', perché era un'esperienza. Ci fu un periodo di paragoni... "è il fratello di", ma non mi è mai pesato perché l'amore tra me e mio fratello ha sempre prevalso sui paragoni".

Beppe Fiorello in una scena di 'Troppi equovoci' della serie 'Crimini'
Beppe Fiorello in una scena di 'Troppi equovoci' della serie 'Crimini'

A una precisa domanda di Silvia Toffanin su quali siano gli svantaggi e i vantaggi di essere considerato il fratello di un personaggio famoso Beppe ha detto "Non si dice che si fa fatica a essere fratello di, perché nella vita ci sono cose molto più faticose. Inoltre essere 'fratelli o figli di' significa avere una porta semiaperta, però devi dimostrare il doppio rispetto a quel parente famoso. Questo è un mestiere che accetta solo il talento, altrimenti il pubblico non ti vuole, non ti applaude".

Il talento di Mr. Ripley: Fiorello con Jude Law e Matt Damon
Il talento di Mr. Ripley: Fiorello con Jude Law e Matt Damon

Il sogno nel cassetto dei due fratelli Fiorello è fare uno spettacolo insieme, come ha raccontato Beppe "Io volevo arrivare qui, è questo il mio sogno. Non volevo parlare di mio fratello, quando trovo i giornalisti che insistono non ci sto, ma tu sei una delle poche che ascolta. Sei attenta - ha detto riferendosi alla Toffanin - Ho voglia di raccontarti i passaggi delicati della mia vita. Io e Rosario facciamo due cose diverse, spero un giorno di unire queste due arti del racconto, l'arte e lo show e fare qualcosa insieme, questo è un sogno".