Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Adam Sandler: "Dopo aver visto Magnolia pensavo che avrei rovinato Ubriaco d'amore"

Adam Sandler ricorda di essere stato sconvolto dalla visione di Magnolia tanto da aver pensato di rinunciare a lavorare con Paul Thomas Anderson in Ubriaco d'amore.

NOTIZIA di 14/10/2020

Adam Sandler ha confessato che, dopo la visione di Magnolia, temeva di rovinare Ubriaco d'amore, ruolo che gli era stato esplicitamente offerto da Paul Thomas Anderson.

Una scena di Ubriaco d'amore
Una scena di Ubriaco d'amore

Adam Sandler ha descritto il suo coinvolgimento in Ubriaco d'amore nel podcast SmartLess ricordando che alla base di tutto c'è stato un incontro fatidico con Tom Cruise:

"Ho incontrato Tom Cruise quando Nicole Kidman ha partecipato al SNL. Cruise aveva un cappellino degli Yankee calcato in testa e si guardava intorno e io lo adoravo. Tom mi ha chiamato e mi ha detto 'Sto facendo un film col mio amico Paul, lui sarebbe interessato a fare un film con te. Posso chiamarlo al telefono?'"

Il Paul in questione, naturalmente, era Paul Thomas Anderson, con cui Tom Cruise stava girando Magnolia, ma all'epoca Adam Sandler non aveva idea di chi si trattasse:

"Paul è stato molto gentile e mi ha detto 'Hey, ho adorato Billy Madison.' E io 'Okay, grazie' ma non sapevo chi fosse. Poi mi ha chiesto 'Per te va bene se scrivo un film per te?'"

Paul Thomas Anderson: perché è il miglior regista della sua generazione

Adam Sandler ha cercato di rispondere nel modo più gentile possibile dando spago al giovane regista sconosciuto, ma dopo aver visto Magnolia la sua visione dei fatti è cambiata radicalmente.

"Erano le 11 del mattino, non avevo niente da fare e Magnolia era appena uscito così mi sono detto 'Credo che questo sia il film di quel ragazzo, andiamo a vedere com'è.' Era sold out, ero in prima fila, guardavo il film ed ero pietrificato. ho pensato 'Questo tizio è fottutamente più bravo di me. Non voglio lavorare con lui, rovinerò il suo film!"

Adam Sandler ha così deciso di telefonare ad Anderson per chiedergli di scegliere qualcun altro al suo posto, ma lui per fortuna non gli ha dato retta:

"Credevo che per me fosse troppo, ma lui mi ha rassicurato".

Fiona Apple: "Ascoltare Paul Thomas Anderson e Quentin Tarantino strafatti mi ha fatto chiudere con la droga"