Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Schindler's List e la bambina col cappotto rosso: ecco che fine ha fatto

Ecco che fine ha fatto la bambina col cappotto rosso di Schindler's List, Oliwia Dabrowska, l'attrice nota in tutto il mondo per il ruolo nel film di Steven Spielberg.

NOTIZIA di 24/01/2021

Oliwia Dabrowska, interprete di una delle scene simbolo di Schindler's List, nel film recita nei panni della bambina col cappotto rosso, regalandoci quel celebre contrasto con le immagini in bianco e nero della pellicola. Oliwia, nata a Cracovia, in Polonia, oggi ha trentun anni e da allora la sua carriera ha preso una direzione ben diversa.

La Dabrowska, che all'epoca aveva all'incirca 3 anni, durante un'intervista con il Times, ha rivelato di essere stata traumatizzata da quel ruolo. L'attrice aveva promesso a Steven Spielberg di non guardare la pellicola fino al compimento dei suoi 18 anni, purtroppo lo fece prima, poco più che undicenne e la sua reazione fu stravolgente:

"Era veramente orribile. Non capivo tanto all'epoca, ma ero sicura che non l'avrei mai più rivisto in vita mia. Mi vergognavo di essere nel film e mi arrabbiai tantissimo con mia mamma e mio padre quando dissero a tutti che la bambina nel film ero io. Quelli che lo avevano saputo dicevano che ero stata brava, ma cominciavano a farmi domande sull'Olocausto a cui non sapevo rispondere."

Oliwia ha poi rivisto il film a 18 anni e da allora è molto orgogliosa del suo ruolo, dopo quell'esperienza ha recitato in un'altra pellicola, Gry uliczne, di Krzystof Krauze, uscita nel 1996 in Polonia, Ungheria e Lituania; in seguito ha deciso di abbandonare il cinema per tornare a Cracovia al fine di dedicarsi esclusivamente agli studi per diventare bibliotecaria, lavorando part-time in una libreria della sua città.

Le sequenze di Schindler's List con la bambina col cappotto rosso provengono da una storia che Audrey Hepburn raccontò a Spielberg mentre stavano girando Always - Per sempre; l'attrice gli parlò di un incidente avvenuto durante la seconda guerra mondiale in cui vide una bambina vestita di rosso mentre veniva caricata su un treno assieme ad altre persone: quel momento rimase impresso per sempre nella sua memoria e colpì profondamente anche Spielberg.