L'ultima casa a sinistra 1972

4.0/5
3.1/5
La locandina di L'ultima casa a sinistra

L'ultima casa a sinistra è un film di genere Drammatico, Horror, Thriller del 1972 diretto da Wes Craven con Sandra Cassel e Lucy Grantham. Durata: 91 min. Paese di produzione: USA.

Titolo originale
Last House on the Left
Data di uscita
20 Giugno 1973 (Italia)
30 Agosto 1972 (USA)
Genere
Drammatico , Horror , Thriller
Anno
1972
Regia
Wes Craven
Attori
Sandra Cassel, Lucy Grantham, David Hess, Fred J. Lincoln, Jeramie Rain, Marc Sheffler, Richard Towers
Paese
USA
Durata
91 Min

Trama

La trama di L'ultima casa a sinistra (1972). Due ragazze vanno in città per un concerto, in occasione del compleanno di una delle due. Rapite da due uomini, vengono portate in campagna, violentate e uccise. I rapitori si rifugiano in una casa della zona, non sapendo che si tratta della casa di una delle loro vittime. I genitori della ragazza scoprono l'accaduto e decidono di vendicarsi degli assassini.

Recensione

Nel lontano 1972, L'ultima casa a sinistra è stato l'esordio cinematografico del maestro dell'horror Wes Craven, ma forse anche il film più discusso e controverso della sua carriera. Con le sue esplicite scene di sadismo e violenza, disturbanti e corrosive, ha infatti subito diverse censure in tutto il mondo. Difficile dimenticare la storia delle due ragazze che vengono rapire da una banda di psicopatici, uno dei quali fresco di evasione, poi sottoposte a sevizie e quindi uccise. Come è impossibile scordare la vendetta feroce dei genitori di una delle due ragazze, entrati per caso in contatto con gli assassini. Una …

Leggi la recensione completa di L'ultima casa a sinistra (4.0 stelle su 5)

Cast

Sandra Cassel Sandra Cassel Mari Collingwood
Lucy Grantham Lucy Grantham Phyllis Stone
David Hess David Hess Krug Stillo
Fred J. Lincoln Fred J. Lincoln Fred 'Weasel' Podowski
Jeramie Rain Jeramie Rain Sadie
Marc Sheffler Marc Sheffler Junior Stillo
Richard Towers Richard Towers Dr. John Collingwood

Vai al cast completo di L'ultima casa a sinistra

Curiosità e frasi celebri

Tutte le curiosità su L'ultima casa a sinistra e le frasi celebri: ecco le cose curiose che potrebbero esser sfuggite allo spettatore.

Date di uscita e riprese - L'ultima casa a sinistra è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 20 Giugno 1973; la data di uscita originale è: 30 Agosto 1972 (USA).
Le riprese del film si sono svolte nel periodo 02 Ottobre 1971 - 06 Novembre 1971 in USA.

Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

21 Street and 2nd Avenue, Manhattan, New York City, New York, USA
Connecticut, USA
Long Island, New York, USA
Manhattan, New York City, New York, USA
Redding, Connecticut, USA
West 87th Street, Manhattan, New York City, New York, USA
Westport, Connecticut, USA

Tre ultime case a sinistra - Il film L'ultima casa a sinistra, uno dei capisaldi del genere horror degli anni '70, diretto da un Wes Craven ancora lontano dal successo di Nightmare - dal profondo della notte, è un rifacimento in salsa slasher de La fontana della vergine di Ingmar Bergman (1960) e a sua volta ha ispirato un remake diretto da Dennis Iliadis nel 2009, The Last House on the Left.

Accoglienza

Attualmente L'ultima casa a sinistra ha ricevuto la seguente accoglienza dal pubblico:

BOX OFFICE

Budget
$ 90.000 (stimato)
Incassi in USA
3.1 milioni $
Incassi internazionali
10.0 milioni $

Box-office L'ultima casa a sinistra (1972)

Critica

L'ultima casa a sinistra è stato accolto dalla critica nel seguente modo: sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film ha ottenuto un punteggio medio del 62% sul 100%, su Metacritic ha invece ottenuto un voto di 68 su 100 mentre su Imdb il pubblico lo ha votato con 6.0 su 10

Immagini e foto

Vai alla galleria completa

Home Video

blu-ray

L'ultima casa a sinistra - Limited Edition
2020 - Koch Media
Contiene 1 Ora e 31 Minuti di contenuti su 2 Dischi.

dvd

L'ultima casa a sinistra - Limited Edition
2020 - Koch Media
Contiene 1 Ora e 31 Minuti di contenuti su 2 Dischi.

dvd

The Last House On The Left Double Disc Presentation
2003
Contiene 1 Ora e 24 Minuti di contenuti su 2 Dischi.

Tutti gli home video

News e articoli

  • L'ultima casa a sinistra: una limited edition in blu-ray per riscoprire il disturbante esordio di Wes Craven

    L'ultima casa a sinistra: una limited edition in blu-ray per riscoprire il disturbante esordio di Wes Craven

    La recensione del blu-ray de L'ultima casa a sinistra: fantastica Limited Edition della Midnight Classics con due versioni del film d'esordio di Wes Craven e oltre due ore di contenuti speciali.

  • Attrici da urlo: da Vera Farmiga a Jamie Lee Curtis, le grandi scream queen tra cinema e TV

    Attrici da urlo: da Vera Farmiga a Jamie Lee Curtis, le grandi scream queen tra cinema e TV

    Dalla 'pioniera' Fay Wray del primo King Kong al parterre di dive della serie American Horror Story, passando per le primedonne dell'horror italiano, con Daria Nicolodi in testa, l'inossidabile Jamie Lee Curtis e le altre star del genere: una panoramica delle più famose "urlatrici" che ci hanno accompagnato lungo gli oscuri sentieri dell'horror.

  • Due remake da brivido

    Due remake da brivido

    Ancora due remake tratti da film horror di successo: stavolta si tratta de 'L'ultima casa a sinistra' e del coreano 'Two Sisters'.

  • Un thriller soprannaturale per Craven

    Un thriller soprannaturale per Craven

    Il regista di Scream si prepara al suo nuovo film, e lancia una nuova casa di produzione che sarà diretta da Marianne Maddalena.

  • Tris di remake per Craven

    Tris di remake per Craven

    Il regista di 'Scream' sarà il produttore del remake de 'L'ultima casa a sinistra', ma in cantiere ci sono anche remake di 'Sotto Shock' e 'La casa nera'.

  • Un remake per L'ultima casa a sinistra?

    Un remake per L'ultima casa a sinistra?

    Secondo Wes Craven, c'è una possibilità che il suo film del '72 possa tornare sul grande schermo, in una nuova versione.

  • Craven e il cinema

    Craven e il cinema

    La storia del rapporto tra Wes Craven e il cinema è singolare, come del resto tutta la sua produzione, sempre a metà fra il capolavoro e il quasi ridicolo, sempre a cavallo dei generi, e sempre vissuta nel tentativo di superare il genere horror, a cui sente di appartenere, ma a cui teme di finire incatenato.