Il signore delle formiche 2022

3.5/5
4.4/5
Locandina di Il signore delle formiche

Il signore delle formiche è un film di genere Drammatico del 2022 diretto da Gianni Amelio con Luigi Lo Cascio e Elio Germano. Uscita al cinema: 8 Settembre 2022. Durata: 130 min. Distribuito in Italia da 01 Distribution. Paese di produzione: Italia.

Trama

La trama di Il signore delle formiche (2022). Il drammaturgo e poeta Aldo Braibanti fu condannato a nove anni di reclusione con l’accusa di plagio, cioè di aver sottomesso alla sua volontà, in senso fisico e psicologico, un suo studente e amico da poco maggiorenne. Il ragazzo, per volere della famiglia, venne rinchiuso in un ospedale psichiatrico e sottoposto a una serie di devastanti elettroshock, perché “guarisse” da quell’influsso “diabolico”. Alcuni anni dopo, il reato di plagio venne cancellato dal codice penale. Ma in realtà era servito per mettere sotto accusa i “diversi” di ogni genere, i fuorilegge della norma.

Anni Sessanta. In un’epoca nella quale i pregiudizi sociali erano più forti dell’uguaglianza e del diritto di vivere liberamente le proprie inclinazioni personali, il drammaturgo e poeta Aldo Braibanti venne rinviato a giudizio e sottoposto a processo pubblico, al termine del quale subì una condanna a nove anni di reclusione con l’accusa di plagio.

Quando decise di trasferirsi a Roma, infatti, Braibanti aveva conosciuto il ventitreenne Giovanni Sanfratello, durante il periodo di sperimentazione artistica a Castell’Arquato. Dapprima studente – sebbene Braibanti non fosse un vero professore, quanto più un’intellettuale di ampia cultura – poi amico e amante, Giovanni fu per lo scrittore un riferimento personale, che lo comprese profondamente. Dichiarare pubblicamente la propria omosessualità sarebbe stato considerato uno scandalo. Ma l’inizio di quella relazione fu anche quello di un incubo durato anni.

La famiglia di Giovanni, e in particolare il padre Ippolito, estremamente conservatore, non aveva mai accettato la relazione fra i due. Così, il 12 ottobre 1964 Ippolito Sanfratello presentò una denuncia alla Procura di Roma contro Braibanti, con l’infamante accusa di plagio. L’artista viene accusato di aver influenzato negativamente Giovanni e di avergli imposto i propri valori e la propria visione del mondo, soprattutto l’orientamento sessuale. Un mese dopo, alcuni familiari di Giovanni entrarono nella casa di Roma dove la coppia viveva e portarono via a forza il ragazzo, rinchiudendolo in manicomio a Verona, dove resterà per quindici mesi, subendo numerosi elettroshock per cercare di “guarirlo” e venendo privato della possibilità di scegliere liberamente come trascorrere la propria esistenza.

Alcuni anni dopo, il reato di plagio sarebbe stato abrogato dal codice penale: fino ad allora, esso era servito soprattutto per mettere sotto accusa coloro che erano ritenuti “diversi”, nel silenzio generale di un’opinione pubblica complice o, ancora peggio, indifferente. Un giornalista, però, si interessò della questione Braibanti, e cercò di ricostruire la realtà dei fatti affrontando le censure e le numerose omissioni sui fatti.

Recensione

Partigiano, poeta, antifascista, drammaturgo, filosofo, scrittore e studioso delle formiche: Aldo Braibanti oltre che un grande intellettuale fu infatti anche un esperto mirmecologo. Così ce lo presenta Gianni Amelio nel film di cui vi parliamo nella recensione de Il signore delle formiche, in sala dall'8 settembre per 01 Distribution, che ne ripercorre l'assurda vicenda giudiziaria, che si sarebbe conclusa nel 1968 con la prima e unica condanna per plagio del nostro paese. Presentato in concorso alla 79° Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia, ricostruisce la storia del caso Braibanti, un evento cruciale per la società civile dell'epoca e che tredici anni …

Leggi la recensione completa di Il signore delle formiche (3.5 stelle su 5)

Perché ci piace

  • La capacità di raccontare uno degli scandali giudiziari del nostro paese con rigore e compostezza.
  • Un film politico sul coraggio dei ribelli, che fa del caso Braibanti una storia straordinariamente moderna, una denuncia contro un paese omofobo.
  • Un cast di interpreti che fa della verità la propria scommessa: Elio Germano, Luigi Lo Cascio e Leonardo Maltese reggono due ore di film senza perdere un colpo.

Cosa non va

  • Una prima parte del racconto troppo verbosa e priva del giusto coinvolgimento emotivo.

Cast

Luigi Lo Cascio Luigi Lo Cascio Aldo
Elio Germano Elio Germano Ennio
Sara Serraiocco Sara Serraiocco Graziella
Leonardo Maltese Leonardo Maltese Ettore
Anna Caterina Antonacci Anna Caterina Antonacci Maddalena
Rita Bosello Rita Bosello Susanna
Davide Vecchi Davide Vecchi Riccardo
Maria Caleffi Maria Caleffi Carla
Roberto Infurna Roberto Infurna Manrico
Valerio Binasco Valerio Binasco Pubblico Ministero

Vai al cast completo di Il signore delle formiche

Accoglienza

Attualmente Il signore delle formiche ha ricevuto la seguente accoglienza dal pubblico:

BOX OFFICE

Incassi in italia
912.616 €

Box-office Il signore delle formiche (2022)

Critica

Il signore delle formiche è stato accolto dalla critica nel seguente modo: su Imdb il pubblico lo ha votato con 7.0 su 10

Video

Vai a tutti i video

Immagini e foto

Vai alla galleria completa

News e articoli