Crash 1996

N/D
2.9/5
La locandina di Crash

Crash è un film di genere Drammatico, Thriller, Erotico del 1996 diretto da David Cronenberg con James Spader e Holly Hunter. Durata: 100 min. Paese di produzione: Canada, Francia, Regno Unito.

Data di uscita
15 Novembre 1996 (Italia)
16 Luglio 2020 (nuova uscita ITA)
6 Giugno 1997 (UK)
Genere
Drammatico , Thriller , Erotico
Anno
1996
Regia
David Cronenberg
Attori
James Spader, Holly Hunter, Elias Koteas, Deborah Kara Unger, Rosanna Arquette, Peter MacNeill, Cheryl Swarts
Paese
Canada, Francia, Regno Unito
Durata
100 Min

Trama

La trama di Crash (1996). Dopo un terribile incidente che l'ha lasciato con cicatrici al volto e al corpo, un ex scienziato televisivo diventa ossessionato dalla commistione di tecnologia automobilistica con quella che lui vede come "nuda sensialità" delle vittime di incidenti d'auto. Insieme ad un'altra vittima di incidente che ha recentemente conosciuto, mette in scena una serie di atti sessuali in diversi modelli d'auto, accompagnandosi con altre persone incidentate o con prostitute a cui fanno assumere posizioni da corpi intrappolati. Il desiderio si incanala verso una suicida fusione di corpi, sangue e liquidi corporali o meccanici, che finisce per ossessionare lo scienziato.

Recensione

Il sesso senza desiderio Vaughan, un giornalista scientifico televisivo ricoperto di cicatrici provocatigli da numerosi incidenti, è ossessionato dall'unione della tecnologia automobilistica con quella che scopre essere una sorta di cruda vitalità che fluisce nelle vittime degli incidenti. Attraverso una serie di rapporti sessuali all'interno di veicoli, alla ricostruzione dal vero di incidenti occorsi a personaggi celebri, esami di foto e filmati, coinvolge nella sua ricerca altre persone interessate a percorrere le opportunità di una nuova sessualità offerta all'uomo da quella che si configura come una benigna psicopatologia. Al pari di un nuovo cristo Vaughan rivela ai suoi discepoli la ...

Leggi la recensione completa di Crash

Cast

James Spader James Spader James Ballard
Holly Hunter Holly Hunter Helen Remington
Elias Koteas Elias Koteas Vaughan
Deborah Kara Unger Deborah Kara Unger Catherine Ballard
Rosanna Arquette Rosanna Arquette Gabrielle
Peter MacNeill Peter MacNeill Colin Seagrave
Cheryl Swarts Vera Seagrave

Vai al cast completo di Crash

Curiosità e frasi celebri

Tutte le curiosità su Crash e le frasi celebri: ecco le cose curiose che potrebbero esser sfuggite allo spettatore.

Date di uscita e riprese - Crash è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 15 Novembre 1996; la data di uscita originale è: 06 Giugno 1997 (UK).
Le riprese del film si sono svolte nel periodo 27 Settembre 1995 - 10 Dicembre 1995 in Canada.

Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

North York, Toronto, Ontario, Canada
Toronto, Ontario, Canada

Specifiche tecniche - Girato in: 35 mm. Proiettato in: 35 mm. Rapporto immagine: 1,37 : 1 e 1,78 : 1. Colore: a colori. Formato audio: Dolby, SDDS e Dolby Digital. Lingua originale: inglese e svedese.

Accoglienza

Attualmente Crash ha ricevuto la seguente accoglienza dal pubblico:

BOX OFFICE

Budget
$ 9.000.000 (stimato)
Incassi in USA
54.6 milioni $

Box-office Crash (1996)

Critica

Crash è stato accolto dalla critica nel seguente modo: sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film ha ottenuto un punteggio medio del 59% sul 100%, su Metacritic ha invece ottenuto un voto di 47 su 100 mentre su Imdb il pubblico lo ha votato con 6.4 su 10

Immagini e foto

Vai alla galleria completa

Home Video

dvd

Crash
2007 - D.N.C.
Contiene 1 Ora e 37 Minuti di contenuti su 1 Disco.

Tutti gli home video

News e articoli

  • David Cronenberg: quando il cinema è un’oscura meraviglia

    David Cronenberg: quando il cinema è un’oscura meraviglia

    È uno dei registi più originali, visionari e incisivi dei nostri tempi, un autore capace di far prendere forma a incubi e ossessioni dell'animo umano scivolando tra la fantascienza, il dramma psicologico e l'horror. Celebriamo i settantacinque anni del grande David Cronenberg con un itinerario attraverso i suoi film.

  • Gli scandali al cinema, da Basic Instinct a 50 sfumature di grigio

    Gli scandali al cinema, da Basic Instinct a 50 sfumature di grigio

    Prima di 'Cinquanta sfumature di grigio' ne abbiamo viste davvero di tutti i colori, al cinema: da 'Nove settimane e mezzo' a 'Crash', da 'La chiave' a 'Basic Instinct', riaccendiamo tutti i film scandalo che hanno segnato gli ultimi quarant'anni.

  • Sandra Bullock, i 50 anni di una ragazza speciale

    Sandra Bullock, i 50 anni di una ragazza speciale

    Frizzante, romantica, impacciata e sexy, ma anche intensa e bravissima. Oggi celebriamo i cinquant'anni di Sandra Bullock, un'attrice che ha saputo misurarsi con i generi più disparati, per arrivare ad essere una delle dive più talentuose e acclamate dell'attuale panorama cinematografico.

  • Oscar 2006: tutti i vincitori

    Oscar 2006: tutti i vincitori

    Un'unica sorpresa finale per una notte degli Oscar dai risultati facilmente previdibili, Crash vince a sorpresa il premio come miglior film battendo i cowboy innamorati di Ang Lee.

  • Recensione Crash (1996)

    Recensione Crash (1996)

    Cronenberg si insinua tra le pieghe della fantascienza colta New Wave utilizzandone le convenzioni per perseguire una poetica, come in altri casi, assolutamente personale.

  • David Cronenberg: le ossessioni di un canadese normale

    David Cronenberg: le ossessioni di un canadese normale

    Il suo volersi posizionare al di fuori di certi circoli intellettuali unito alla sua naturale inclinazione verso il cinema di genere ne fa un regista perennemente in bilico tra l' "autore" all'europea e l' "uomo di cinema" all'americana.

  • Le mutazioni di Cronenberg

    Le mutazioni di Cronenberg

    La metamorfosi esteriore, nelle pellicole di Cronenberg, si muove sempre parallelamente a quella interiore dei suoi protagonisti.

  • Temi cronenberghiani

    Temi cronenberghiani

    L'opera di Cronenberg non si limita a osservare, seppure attentamente, la superficie del reale ma, altresì, tende a incunearsi nelle sinuosità e nelle increspature del dato ontologico, a scoprire e inventare nuove parentele tra ciò che, alla vista comune, appare discreto.