The Suicide Squad - Missione suicida in blu-ray, la recensione: una folle e magnifica esperienza audio-video

La recensione del blu-ray di The Suicide Squad - Missione suicida: il prodotto Warner regala una bella esperienza sensoriale ed esalta la follia del film di James Gunn.

RECENSIONE di 30/10/2021
The Suicide Squad Missione Suicida 14
The Suicide Squad: Missione Suicida, Idris Elba, Joel Kinnaman con Peter Capaldi in una scena

Riecco il gruppo di folli, scatenati e simpatici delinquenti DC, che dopo le avventure narrate nel primo capitolo tornano per una missione suicida per una scorpacciata di azione, violenza, bizzarri personaggi e battute dissacranti. Un prodotto spettacolare ed esplosivo da rivivere in homevideo nel miglior modo, e come vedremo nella recensione di The Suicide Squad - Missione suicida in blu-ray, il prodotto distribuito da Warner Home Video riesce perfettamente nel compito, esaltando la follia del film realizzato dallo scrittore e regista James Gunn, con un super cast che fra gli altri annovera Margot Robbie, John Cena, Viola Davis e Idris Elba.

Il video: un'esperienza scoppiettante e ipercolorata

Squadcover

Scoppiettante, ipercolorato, frenetico: il video del blu-ray di The Suicide Squad - Missione Suicida targato Warner è di ottima fattura e ha un solo vero punto debole: stare sempre a immaginare quale possa essere la resa con questo materiale nel 4K UHD (comunque disponibile in commercio). Perché per il resto il video del blu-ray è eccellente per i parametri HD, anche se concede qualcosina alla compressione, cosa comprensibile in un disco con un film di 135 minuti, con un'ora e mezza di extra e un Dolby Amos inglese da far stare.

The Suicide Squad Missione Suicida 11
The Suicide Squad: Missione Suicida, Margot Robbie durante una scena

Per il resto come detto la visione è uno spettacolo: il dettaglio è fantastico, basta guardare nella prima scena il volto di Michael Rooker, poroso e con rughe che sembrano delle vere incisioni tanto sono ben definite. E tutto prosegue su questo livello di altissima qualità, tra ambientazioni ben descritte, costumi ricchi di particolari e scene sempre fluide anche nelle scene più caotiche e frenetiche, come le devastazioni nel finale, anche se con qualche leggerissima sbavatura causata come detto da un pizzico di compressione. Anche il croma è folgorante, i colori sono brillanti, saturi e ricchi di sfumature, e anche qui il pensiero non può che andare a quella che dovrebbe essere la resa nel 4K grazie all'HDR.

The Suicide Squad - Missione Suicida, 10 cose che potreste non aver notato

The Suicide Squad Missione Suicida 13
The Suicide Squad: Missione Suicida, King Shark durante una scena d'azione

L'audio: travolti da un bellissimo e folle caos sonoro

The Suicide Squad Missione Suicida 9
The Suicide Squad: Missione Suicida, una scena con Idris Elba e Viola Davis

Anche l'audio regala un'esperienza di quelle strong. Già il DTS HD 5.1 italiano è ottimo, a partire dalle prime note di Johnny Cash si può capire come la musica arrivi calda e avvolgente da tutti i diffusori, e sarà così per tutta la strepitosa colonna sonora. Le numerose sequenze di azione offrono una notevole spazialità, con panning precisi, effetti sonori che circondano lo spettatore e un microdettaglio abbastanza curato nei momenti di maggior caos, solo a tratti coperto da bassi decisamente pesanti. Efficaci anche i dialoghi, dal timbro possente e deciso, mai soffocati dall'azione.

The Suicide Squad Missione Suicida 20
The Suicide Squad: Missione Suicida, Idris Elba e James Gunn in una foto dal set

Ma quando si passa al Dolby Atmos inglese, si entra in un altro mondo sonoro, ancora più aggressivo, dove le frequenti sequenze di scontri e combattimenti sprigionano energia e potenza da ogni diffusore, con dialoghi sempre percepibili e bordate di bassi dal sub. In più, oltre a suggestivi effetti circolari, si riesce a sfruttare anche la verticalità di alcuni momenti, soprattutto nella parte finale del film con tutte le distruzioni e le macerie che riempiono la scena. Si percepiscono anche molte più sfumature sonore pur nel caos totale delle scene più intense.

The Suicide Squad - Missione Suicida è un fiero dito medio ai blockbuster di serie A

The Suicide Squad Missione Suicida 21
The Suicide Squad: Missione Suicida, Idris Elba e James Gunn in una foto dal set

Extra spettacolari con oltre 90 minuti di contributi

The Suicide Squad Missione Suicida 22
The Suicide Squad: Missione Suicida, Idris Elba e James Gunn in una foto dal set

Davvero notevole anche il reparto extra, ricco e interessante con oltre un'ora e mezza di materiale, oltre al commento audio del regista James Gunn. Si comincia con Scene eliminate ed estese, otto in tutto per un totale di 17 minuti e mezzo, poi a seguire Gag Reel (10' e mezzo) con papere sul set. Si continua con Bring King Shark to Life (6') sulle tecniche utilizzate per dar vita a Nanaue, sul design del personaggio e sulla scelta della voce in originale di Sylvester Stallone.

The Suicide Squad Missione Suicida 15
The Suicide Squad: Missione Suicida, David Dastmalchian in una scena

Troviamo poi Gotta Love the Squad (11' e mezzo), che ripercorre i fumetti che hanno dato il via a tutto con gli interventi del fumettista John Ostrander, del regista James Gunn e di tanti membri di cast e troupe, poi The Way of the Gunn (8') con tanti partecipanti alla realizzazione del film che parlano del lavoro del regista. Si prosegue con Scene Breakdowns, ovvero quattro featurette su altrettante scene specifiche, analizzate con momenti di riprese sul set e interviste varie: i quattro segmenti sono It's a Suicide Mission (6' e mezzo), My Gun's Bigger Than Yours (6'), Harley's Great Escape (7') e The Fall of Jotunheim (5' e mezzo). Per chiudere troviamo Starro: it's a Freakin' Kaiju! (6'), un tributo ala gigantesca creatura con gli effetti visivi per crearla, e infine tre Retro trailer con stile diverso: War Movie (3' e mezzo), Horror Movie (1' e mezzo) e Buddy-Cop (1').

Conclusioni

Come abbiamo visto nella recensione di The Suicid Squad - Missione suicida in blu-ray, il prodotto Warner consente di apprezzare nella maniera migliore la folle e sfrenata spettacolarità del film di James Gunn, con un video ottimo nonostante alcune piccole difficoltà e un audio a tratti devastante nei momenti di maggior caos. Il tutto impreziosito da un reparto extra abbondante e ricco di spunti.

Movieplayer.it

4.5/5

Perché ci piace

  • Un audio che soprattutto nella traccia originale ha un’energia devastante.
  • Un video di ottima fattura che tiene testa alle scene più frenetiche.
  • Il croma intenso e brillante colpisce fin dalle prime scene.
  • Extra succosi con oltre novanta minuti di contributi.

Cosa non va

  • Qualche leggerissima sbavatura nel video dovuta alla compressione.