The Last of Us: chi vorremmo nei panni di Joel ed Ellie

The Last of Us: dopo l'annuncio della serie tv HBO, ecco le nostre dieci proposte di fantacasting.

APPROFONDIMENTO di 21/03/2020
Joel Ellie The Last Of Us

Un annuncio dal tempismo quasi beffardo. Nei giorni in cui parole come epidemia e contagio sono diventati di triste e urgente attualità, The Last of Us decide bene di rincarare la dose. E no, non ci riferiamo all'imminente uscita di The Last of Us: Parte II, in arrivo il prossimo 29 maggio su PlayStation 4, ma all'inaspettato annuncio della serie tv ispirata a una delle storie più belle che siano mai state raccontate negli ultimi vent'anni.

Non temiamo affatto di esagerare nel definire così la coraggiosa e sfiancante sopravvivenza di Joel ed Ellie. Un racconto post-apocalittico straziante, credibile, trascinante, capace di diventare anche intimista e poetico nonostante parli di una pandemia disastrosa. The Last of Us ha valicato i confini del videogame e l'etichetta del genere post-apocalittico per imporsi come esempio di grande narrazione, come una magistrale lezione di empatia che prende il giocatore-spettatore e lo trascina in un mondo disperato. Per questo sapere che un colosso come HBO, garanzia di cura e qualità, sta lavorando a una serie tv su The Last of Us ha infervorato gli animi dei fan.

The Last Of Us Joel Ellie

Dopo il fallimento del film annunciato del 2014, che avrebbe avuto Sam Raimi come produttore e co-sceneggiatore, l'arrivo della serie tv è sicuramente rassicurante, perché la narrazione del gioco targato Naughty Dog si presta particolarmente a dei tempi più lunghi, con l'evoluzione dei personaggi che ha bisogno di spazio per compiersi e sedimentare. E siccome il cuore di The Last of Us sono proprio Joel ed Ellie, ci è venuta subito voglia di immaginare chi potrebbe vestirne i logori panni. E allora, ecco a voi il nostro fantacasting della già attesissima serie tv The Last of Us.

The Last of Us: 10 cose che ci aspettiamo dalla serie HBO

1. Hugh Jackman

Logan
Logan

Il nostro poco amichevole Wolverine di quartiere è sempre sulla punta della lingua quando si parla di Joel. Un'associazione immediata e comprensibile, perché il talentuoso Hugh Jackman sarebbe ovviamente perfetto per la parte di questo padre addolorato, schivo e pronto a tutto pur di portare a termine la sua missione. Chi ha visto lo splendido thriller Prisoners di Denis Villenueve avrà pensato molto a Joel, ma è con il recente Logan - The Wolverine che Jackman ha strizzato ancora di più l'occhio al personaggio. Per quanto anche noi troviamo perfetto Jackman, pensiamo che sia poco probabile vederlo come Joel per due motivi. Prima di tutto Logan e il suo faticoso viaggio on the road in cui Wolverine è affiancato dalla giovane Laura creerebbe non pochi dejà vu. Secondo: Hugh Jackman è una star assoluta. Il che significa non solo che costerebbe tantissimo, ma potrebbe persino sovrastare il personaggio di Joel o la serie stessa con la sua ingombrante presenza. Insomma, siamo certi che HBO sceglierà un nome meno vistoso ed eclatante.

Eroi stanchi al capolinea: se Logan fosse l'incarnazione del cinecomic

2. Gerard Butler

Gerard Butler predica durante una scena di Machine Gun Preacher
Gerard Butler predica durante una scena di Machine Gun Preacher

Dopo il clamoroso successo di 300, avremmo sperato in una carriera decisamente migliore per Gerard Butler, rimasto incastrato nell'iconico ruolo di Leonida, ma incapace di replicare quell'apice. Tenuto a galla dalla discreta saga di Attacco al Potere, pensiamo che Butler sia un attore molto sottovalutato, a cui non manca certamente il carisma per interpretare uno come Joel. L'età, il fisico e la fisionomia sono dalla sua, e pensiamo che una serie come The Last of Us possa essere un ottimo modo per ridare lustro a questo interprete decisamente troppo arrugginito.

3. Nikolaj Coster-Waldau

Il trono di spade: Nikolaj Coster-Walda in una scena dell'episodio Kissed by Fire
Il trono di spade: Nikolaj Coster-Walda in una scena dell'episodio Kissed by Fire

Altro che ruggine. La carriera di Nikolaj Coster-Waldau è in forma smagliante. Merito, ovviamente, di uno dei personaggi meglio tratteggiati e più complessi di Il trono di spade. Merito di quel Jaime Lannister la cui evoluzione lo ha trasformato da vanaglorioso superficiale a cavaliere pieno di onore, consapevole dei suoi limiti e delle sue zone oscure. Una complessità che potrebbe tranquillamente riversare anche dentro Joel, considerando quanto il personaggio viva di chiaroscuri, in bilico tra scelte nobili e altre molto più deprecabili. Insomma, Nikolaj Coster-Waldau ha dimostrato di saper sguazzare bene nell'ambiguità. Nel suo caso, però, intravediamo un "pro" e un "contro". L'attore sarebbe agevolato dal fatto di aver già lavorato con HBO, è vero, ma abbiamo paura che scrollarsi di dosso un personaggio pesante come Jaime Lannister possa essere piuttosto difficile. Il rischio di guardare Joel e di pensare all'antieroe di Westeros, forse, sarebbe troppo alto.

4. Karl Urban

The Boys 10
The Boys: un primo piano di Karl Urban

L'anno scorso siamo stati molto felici di vedere Karl Urban tornare alla ribalta con la serie The Boys in cui interpreta un personaggio sopra le righe e a tratti esilarante. Felici, perché per tanti (troppo) anni l'attore neozelandese era sparito dai radar, rifugiandosi in film dimenticabili o in ruoli marginali come quello nella saga di Star Trek. Il nostro vecchio Eomer, invece, ha ancora qualche cartuccia da sparare, e come Joel sarebbe assolutamente perfetto. Lo sguardo espressivo, l'espressione burbera e severa e i modi bruschi sono nel suo repertorio, per cui saremmo ben felici di vedergli indossare le tipiche camice a quadri del nostro antieroe post-apocalittico.

5. Billy Crudup

Billycrudupk7Pqln9Drdem

Lo abbiamo lasciato per ultimo, ma ammettiamo che sarebbe uno dei nostri preferiti. Perché Billy Crudup è uno degli attori più ingiustamente sottovalutati e snobbati della sua generazione. Poco noto al grande pubblico per chissà quale motivo, il nostro Billy ha gestito la sua carriera con grande attenzione, alternando con intelligenza blockbuster e film d'autore, facendo sempre e comunque una bella figura. Molti lo ricorderanno soprattutto per Big fish - Le storie di una vita incredibile e il nichilista Dottor Manhattan di Watchmen, ma Crudup si è fatto le ossa anche nel cinema indie. Secondo noi il suo sarebbe il profilo perfetto: un attore talentuoso ma non così ingombrante da soffocare il personaggio. Senza dimenticare una presenza scenica molto aderente a questo padre addolorato e diffidente.

Perché The Last of Us è più di un videogioco, ma una storia che ci ha contagiato il cuore

E dopo aver immaginato i nostri Joel preferiti, adesso è il turno della sua fedele compagna di viaggio. Perché il "contagio" più bello di The Last of Us è proprio il rapporto osmotico tra l'uomo taciturno e la ragazzina logorroica.

1. Ellen Page

Flatliners - Linea mortale: Ellen Page in una scena del film
Flatliners - Linea mortale: Ellen Page in una scena del film

Stesso discorso fatto con Hugh Jackman. Ellen Page irrompe di prepotenza sulla bocca di tutti appena si nomina Ellie. Ed è normale che sia così, visto che il design del personaggio la ricorda tantissimo. Quando fu rivelato il primo trailer di The Last of us la somiglianza tra lei ed Ellie era ancora più lampante, ma al tempo l'attrice non gradì che i suoi connotati fossero stati "rubati" senza il suo consenso e allora Naughty Dog corse ai riparti cambiando leggermente il volto della ragazza. A questo punto, nonostante la sua vicinanza al personaggio, è impossibile che Page possa diventare Ellie. E non solo per queste antiche ruggini tra lei e la software house, ma anche perché l'attrice canadese ormai ha 33 anni e sarebbe poco credibile nei panni di una quattordicenne.

2. Sophie Lillis

I Am Not Ok With This 6
I Am Not Ok With This: una scena della serie

Chi invece sarebbe credibile eccome è Sophie Lillis. La talentuosa attrice newyorkese, classe 2002, è in rapida ascesa dopo aver interpretato Beverly nella saga cinematografica di It. Da allora, ha collaborato con HBO (e questo è un punto a suo favore) nell'apprezzata serie Sharp Objects e con Netflix che le ha cucito addosso I Am Not Okay with This. Gli occhi chiari e l'aria innocente la renderebbero una perfetta Ellie, anche perché il carattere non le manca di certo.

I Am Not Okay With This, recensione: la serie Netflix che ci parla, in maniera inaspettata, degli adolescenti

3. Millie Bobby Brown

Stranger Things: Millie Bobby Brown in una foto della seconda stagione
Stranger Things: Millie Bobby Brown in una foto della seconda stagione

Ogni volta che c'è da interpretare una ragazzina è facile cadere nella tentazione di pensare subito a Millie Bobby Brown. Folgorati dal talento cristallino di questa predestinata, siamo tutti d'accordo nel dire che Bobby Brown ha già dimostrato di saper camminare su quel filo sospeso tra forza e fragilità, vulnerabilità e audacia. Certo anche lei si porta dietro un ruolo ingombrante come quello di Eleven in Stranger Things e va detto che a livello estetico è molto lontana da Ellie. In ogni caso, con lei si andrebbe sempre sul sicuro a livello interpretativo.

4. Maisie Williams

The New Mutants 8
The New Mutants: Maisie Williams in una scena del film

Quando nel 2014 fu annunciato il film di The Last of Us, Maise Williams era in rampa di lancio, all'apice del successo grazie a un Game of Thrones in pieno corso. L'attrice fu contattata ufficialmente dalla produzione ed è rimasta in attesa per tanti mesi prima che le riprese iniziassero ufficialmente. Williams non ha mai negato il suo entusiasmo nel voler interpretare Ellie e va detto che alcuni tratti del carattere di Arya Stark si avvicinano alla ragazzina di The Last of Us: la curiosità, l'allergia alle regole, il desiderio di indipendenza. Anche esteticamente Williams sarebbe una bella scelta, ma anche nel suo caso abbiamo l'impressione che il suo treno sia già passato, considerando i suoi 23 anni.

5. Jessica Barden

The End Of The Fucking World Stagione 2 6
The End of the F***ing World: una scena della seconda stagione della serie

Anche per Ellie abbiamo lasciato in coda la nostra preferita. È vero, Jessica Barden non è una ragazzina, visto che ha 27 anni, ma troviamo che il suo volto sia assolutamente perfetto per la compagna di viaggio di Joel. Con un curriculum di tutto rispetto, che spazia dal bellissimo The Lobster alla serie Penny Dreadful, passando per la consacrazione avvenuta con The End of the F***ing World, Barden ha tutte le carte in regola per diventare un'Ellie credibile, sofferta e allo stesso tempo con un persistente velo di innocenza sempre sul viso.