Suicide Squad

2016, Azione

Suicide Squad: 5 motivi per non perdere il blu-ray con l'extended cut

La versione in alta definizione del film DC Comics è uscita con 13 minuti inediti. Abbiamo esaminato il video 3D e quello 2D, l'audio italiano e inglese, e i 90 minuti di approfondimenti contenuti negli extra.

L'attesissimo Suicide Squad non ha certo convinto tutti sul piano artistico, ma è indubbio che il film di David Ayer farà la gioia degli appassionati del genere, affascinati dai personaggi sopra le righe e dalla spettacolarità del prodotto: impossibile resistere infatti alla prima storica reunion dei supervillain targati DC Comics e a un cast di altissimo livello, composto fra gli altri anche da Will Smith nei panni di Deadshot, Margot Robbie in quelli succinti e folli di Harley Quinn e Jared Leto nelle impegnative vesti del Joker. Come ormai arcinoto, in Suicide Squad i più temuti ed efferati supercriminali del mondo, con la promessa di uno sconto di pena, vengono reclutati in gran segreto dall'agente FBI Amanda Waller (Viola Davis) per costituire la Task Force X, una squadra di antieroi che in seguito alla morte di Superman avrà il compito di difendere l'umanità da ogni genere di minaccia. Avranno subito il loro bel da fare a Midway City contro una potenza sovrannaturale che minaccia l'intero genere umano, ma non tutti remano dalla stessa parte e il Joker è sempre in agguato.

Una scena di Suicide Squad

Per un film di così grande richiamo, Warner Bros. Entertainment Italia ha confezionato numerose edizioni, davvero per tutti i gusti, impreziosendo il tutto proponendo anche la Extended Cut, una versione estesa con ben 13 minuti in più. Suicide Squad non solo è disponibile in 4K Ultra HD, Blu-ray 3D, Blu-ray 2D e DVD, ma anche nelle esclusive edizioni Steelbook, Digibook, Graphic Novel e con le statue da collezione di Harley Quinn e Deadshot. Noi grazie a Warner Bros. Entertainment Italia abbiamo potuto visionare l'edizione più completa sul piano tecnico, ovver quella in blu-ray a tre dischi, che contiene la versione 3D, quella 2D extended cut e quella 2D cinematografica. Vediamo i cinque punti che ne fanno un'edizione irrinunciabile per tutti i fans DC.

1. L'Extended Cut con 13 minuti inediti

La cover del blu-ray di Suicide Squad

Come ormai sempre più spesso accade, alcuni blockbuster approfittano delle uscite homevideo (un mondo che comprende anche il digital download) per rivelare l'extended cut, ovviamente attesissima per i particolari inediti che offre ai fans. Nel caso di Suicide Squad sono presenti otto sequenze inedite per un totale di 13 minuti aggiuntivi, anch'essi doppiati in italiano e perfettamente integrati nel prodotto cinematografico. Le scene inedite non hanno la stessa importanza per la trama che avevano ad esempio in Batman v Superman: Dawn of Justice, ma anche qui ci sono alcuni momenti curiosi riservati a chi usufruisce dell'homevideo: c'è qualche dettaglio in più su Killer Croc, qualche scena con Deadshot, alcuni dialoghi sono più sviluppati, ma soprattutto ci sono due scene che approfondiscono il rapporto tra il Joker e Harley Quinn, anche se forse non quanto i fans desideravano. In sostanza il personaggio di Jared Leto guadagna qualche minuto di presenza ma non diventa mai il fulcro del film, anche se il rapporto torbido con la ragazza folle interpretata da Margot Robbie offre indubbiamente qualche elemento in più.

Leggi anche: Suicide Squad Extended Cut - Se il Joker ha ancora bisogno della sua regina

2. Un video fedele a un look più cupo che mai

Suicide Squad: Jared Leto e Margot Robbie in una foto del film

Sull'aspetto video di Suicide Squad bisogna fare un'analisi particolare, sottolineando che comunque non ci sono differenze significative tra la versione cinematografica e quella estesa. Il film, che in buona parte è stato girato in pellicola e finalizzato a 2K, non ha certo il look tagliente e nitido di alcuni prodotti digitali. Il dettaglio infatti, pur preciso e curato, è molto morbido e paga dazio allo stile volutamente cupo dato al prodotto, del resto già visto nei recenti film DC Comics. Tra l'altro le scene in notturna o in interni scuri sono la maggioranza, e questo va messo in conto durante la visione. La grana non è molto evidente, sicuramente rimossa nella fase di processo su digital intermediate, ma più che altro il quadro in condizioni di oscurità appare un po' impastato e piatto. Ma attenzione, non è sicuramente un problema del riversamento che sembra fatto in maniera eccellente, quanto proprio del girato e del look particolarmente dark. In questo contesto, gli sfondi sono spesso monocromatici, ma spiccano alcuni elementi dei protagonisti con lampi di colore intenso, come ad esempio i rossi e i blu di Harley Quinn come del resto i capelli verdi o i denti d'argento del Joker. Quindi non aspettatevi un video razor, ma un prodotto fedele a quanto visto in sala e senza sbavature o difetti. Che poi è la cosa più importante.

3. Il 3D e quei tentacoli di fuoco che escono dallo schermo

Suicide Squad: una foto dell'attore Jay Hernandez

Il 3D di Suicide Squad è frutto di un processo di post-conversione e il fatto di non essere nativo e quindi, per così dire, genuino, si nota perché la visione tridimensionale non spicca in modo particolare. Detto questo, va riconosciuto però che il processo è stato molto curato e ci sono vari elementi del quadro che emergono in maniera brillante e regalano al quadro una bella sensazione di profondità, su tutti i tentacoli di fuoco con cui hanno a che fare i protagonisti. Alcune scene in effetti colpiscono, come l'elicottero che sembra uscire dallo schermo, una caduta da una grande altezza e la presentazione grafica dei supercriminali, ma a parte questi momenti indubbiamente suggestivi, il quadro non offre una costante immersione e in fondo paga anche nel 3D il look cupo e il girato morbido, che ovviamente tolgono un po' di smalto anche alla visione tridimensionale.

Suicide Squad: Jared Leto e Margot Robbie sempre più vicini

4. Audio italiano buono, ma l'inglese Atmos è devastante

Suicide Squad: una foto del team in azione

Sull'audio bisogna purtroppo ritornare su un discorso trito e ritrito, ovvero la differenza abissale fra la traccia italiana a e quella originale, inevitabile quando si confrontano un dolby digital 5.1 a 448 kbps e un Dolby Atmos. Bene precisare che comunque anche l'ascolto in italiano risulta molto spettacolare, perché l'asse posteriore è continuamente chiamato in causa dalle numerose scene di azione e risponde sempre con grande precisione e una certa effervescenza, assicurando panning efficaci e suggestivi, nonché una buona presenza del sub e un impatto complessivo sicuramente buono. Sta di fatto che però passando alla traccia lossless inglese si entra in un'altra dimensione quanto a spazialità generale, cura del microdettaglio, profondità del suono e potenza complessiva: gli spari, i combattimenti, le esplosioni e i detriti volanti viaggiano su un gradino superiore e amplificato. Ne beneficiano ovviamente tutte le scene con gli effetti speciali ma anche l'aggressiva colonna sonora, che anzi talvolta sembra un pelino soffocare gli stessi effetti ambientali.

5. Gli extra: 90 minuti di featurette e approfondimenti

Suicide Squad: Jared Leto è il Joker nel nuovo trailer del film

Extra ottimi e interessanti per l'edizione in alta definizione di Suicide Squad. Le featurette sono parecchie per un totale di circa 90 minuti di materiale. Si parte con Task Force X: Un Team, Una Missione (23 minuti), che ripercorre la storia della Suicide Squad nei fumetti, svelando le storie del passato di Deadshot, Joker, Harley Quinn, Rick Flag e il resto della Task Force X. Il tutto con interviste a regista, cast e allo scrittore John Ostrander. Si prosegue con Chasing the Real (10'), nel quale lo sceneggiatore e regista David Ayer, assieme allo scenografo Oliver Scholl e all'esperto di effetti visivi Ed Ulbrich, racconta come si è voluto dare un senso di realismo al film anche nei personaggi, pur partendo dalla fantasia dei fumetti.

Locandina di Suicide Squad
Totale 8.5
Video 3D 8
Video 2D 8.5
Audio italiano 8
Audio inglese 9.5
Extra 7.5

Altro contributo interessante Joker & Harley Quinn: la coppia criminale del momento (14' e mezzo), con Jared Leto e Margot Robbie che approfondiscono i loro personaggi folli e molto particolari, che ne fanno una coppia letale. Si prosegue con Squad Strength and Skills (9') sull'addestramento mentale e fisico degli attori per dare vita ai loro personaggi e alle sequenze di azione, e con Armed to the Teeth (12') sulle armi dei protagonisti, dalla magnum di Deadshot alla spada di Katana, alla mazza da baseball di Harley Quinn e altro ancora. A seguire This is Gonna Get Loud: The Epic Battles of Suicide Squad (11'), sulla coreografia e le prove delle scene di combattimento, tra prestazioni fisiche ed effetti digitali, e The Squad Declassified (4') con una carrellata sui membri della squadra e le loro armi. Per chiudere 2 minuti di papere sul set.

Suicide Squad: 5 motivi per non perdere il...

Mostra i vecchi commenti

Suicide Squad: 5 cose che potreste non aver notato
Suicide Squad, come il film ha travisato il rapporto tra Harley e Joker