Smetto quando voglio - Ad honorem

2016, Commedia

Smetto Quando Voglio: Ad honorem, parlano i i “cattivi” per caso Neri Marcorè e Luigi Lo Cascio

Intervista a Luigi Lo Cascio, Neri Marcorè e Sydney Sibilia, rispettivamente antagonisti e regista di Smetto Quando Voglio: Ad honorem, capitolo conclusivo della trilogia sulla banda di universitari criminali. Dal 30 novembre al cinema.

Smetto quando voglio - Ad honorem: Neri Marcorè in un momento del film

Ogni storia è tanto più riuscita quanto più il cattivo funziona: Smetto quando voglio - Ad honorem può contare non su uno, ma su ben due antagonisti di spessore. La banda di ricercatori universitari che si reinventano signori della droga nel terzo, e conclusivo, capitolo della trilogia di Sydney Sibilia deve infatti affrontare Walter Mercurio e Claudio Felici, detto "Murena", rimasti entrambi sconvolti da un incidente di laboratorio che ha cambiato le loro vite per sempre.

Leggi anche: Smetto quando voglio - Ad honorem: Lode ai Guardiani de La Sapienza

Interpretati rispettivamente da Luigi Lo Cascio e Neri Marcorè, Mercurio e Murena sono due facce della stessa medaglia, come ci ha detto il regista: "Tra Pietro (Edoardo Leo) e Walter, che sono il Lato Chiaro e il Lato Oscuro, c'è il lato grigio, che è il Murena. L'incidente iniziale crea tre reazioni completamente opposte e tre film completamente diversi, ma la matrice è sempre la stessa. La gente sa che cos'è giusto e sbagliato, però, un minimo, le motivazioni del personaggio di Lo Cascio le capisce".

Smetto quando voglio - Ad honorem: Edoardo Leo e Neri Marcorè in una scena del film

Il secondo e terzo capitolo di Smetto Quando Voglio sono stati girati insieme, per delle riprese durate mesi: c'è stato comunque un momento di commozione il giorno dell'ultimo ciak? "L'ultimo ciak con la banda è stato bellissimo: è uscita una lacrimuccia di commozione e anche una di stanchezza, perché dopo otto mesi non ce la facevamo più. È il bello delle saghe: questa ci ha accompagnato per sei anni, sono tantissimi, quando abbiamo cominciato non esisteva Instagram! Vorrei che anche lo spettatore si sentisse così: per questo alla fine ho fatto quella carrellata verso il tramonto, proprio a dire mannaggia, mi mancheranno".

Leggi anche: Sydney Sibilia, regista di Smetto Quando Voglio 2: "Mi piacerebbe fare un film di fantascienza"

La nostra intervista a Luigi Lo Cascio, Neri Marcorè e Sydney Sibilia

]

Smetto Quando Voglio: Ad honorem, parlano i i...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Smetto quando voglio - Ad honorem: Lode ai Guardiani de La Sapienza
Smetto Quando Voglio - Ad honorem tra le leggende metropolitane di Roma e addii: intervista alla banda