Mortal Kombat in blu-ray, la recensione: quando video e audio esaltano violenza e brutalità

La recensione del blu-ray di Mortal Kombat: l'adattamento cinematografico del videogioco è valorizzato perfettamente nelle sue caratteristiche dal prodotto homevideo Warner; formidabile la qualità tecnica, buono anche il reparto degli extra.

RECENSIONE di 14/07/2021
Kombatcover

Portare un videogioco in una dimensione cinematografica non è mai impresa semplice. Tanto più che qui si trattava di rilanciare con un reboot un franchise videoludico che sul piano delle pellicole era fermo a metà anni Novanta, con i due adattamenti per il grande schermo di W.S. Anderson e John R. Leonetti. Il film di Simon McQuoid appena uscito, ha puntato su combattimenti più brutali, con alto tasso di sangue e violenza per essere più fedeli all'estetica dei giochi, ma se negli Usa ha avuto un buon successo nelle sale, qui è uscito direttamente su Sky e Now e anche per questo l'approdo in homevideo era molto atteso. E come vedremo dalla recensione di Mortal Kombat in blu-ray, sotto l'aspetto della spettacolarità e della valorizzazione della notevole parte action, l'edizione in HD targata Warner Bros. Entertainment Italia che abbiamo potuto visionare, soddisfa pienamente le attese, grazie a un reparto tecnico formidabile e a un ottimo pacchetto di extra.

L'audio è davvero una "strong experience"

Mortal Kombat 5
Mortal Kombat: Josh Lawson, Jessica McNamee in una scena del film

Per una volta partiamo dall'audio, non perché il video del blu-ray di Mortal Kombat non ci abbia impressionato, come vedremo in seguito, ma perché in questo caso l'ascolto è una di quelle esperienze davvero strong che fanno la differenza. E pensare che per la traccia italiana dobbiamo accontentarci di un semplice Dolby Digital 5.1 rispetto al Dolby Atmos True HD in lingua originale. Ma il fatto è che già la traccia italiana, rispetto a tante omologhe di altri film, di solito piatte e prive di mordente, qui è eccellente per dettaglio, corposità generale e impatto. L'intervento dell'asse posteriore è praticamente costante per la colonna sonora, energica e quantomai robusta.

Mortal Kombat, recensione: quando battersi fino alla morte non basta

Mortal Kombat 6
Mortal Kombat: Ludi Lin, Max Huang in una scena del film

Le tante sequenze action sono rese in maniera spettacolare: i combattimenti corpo a corpo sprigionano effetti ben dislocati e una potenza non banale, la tempesta di pezzi di ghiaccio vi invaderà il salotto tanto sono perfetti gli effetti panning, mentre le fiamme fanno rombare i bassi e sprizzano energia. Insomma tutto è molto godibile, grazie anche ai dialoghi sempre precisi e dall'ottimo timbro, anche se forse un po' limitati in frequenza. Figuratevi dunque, con queste premesse, quando si passa all'Atmos inglese: l'esperienza diventa assolutamente inebriante, la dinamica è mostruosa, la potenza è davvero di quelle da far tremare i muri di casa mentre gli effetti sono a dir poco chirurgici nella loro precisione.

Mortal Kombat 10
Mortal Kombat: Hiroyuki Sanada in una scena del film

Mortal Kombat: tutti i film basati sul celebre videogioco

Il video: uno spettacolo di dettaglio, colori e profondità

Mortal Kombat 1
Mortal Kombat: Hiroyuki Sanada, Joe Taslim in una scena del film

Il video del blu-ray Warner di Mortal Kombat non delude le attese. L'alta definizione è sempre percepibile, caso mai l'unico rimpianto è non avere fra le mani il 4K UHD (che è comunque in commercio, insieme ad altre sfiziose confezioni Steelbook), perché se il blu-ray è già ottimo, possiamo solo immaginare la visione con uno step migliorativo. Già qui comunque la visione è spettacolare. Il dettaglio è sempre di elevata qualità, perfino nei frangenti più ostici e nelle numerose scene scure, che solo raramente cedono a un po' di pastosità e a qualche sbavatura, ma nelle quali in genere i particolari restano sempre percepibili e la sensazione di profondità è suggestiva.

Mortal Kombat 11
Mortal Kombat: Sisi Stringer in una scena del film

Il dettaglio convince non solamente sui primi piani o sulle panoramiche sempre compatte, ma anche nella valorizzazione dei costumi e della scenografia, nonché delle scene più spettacolari, come le creazioni di ghiaccio di Sub Zero. Insomma le atmosfere molto cupe e scure non inficiano la visione, perché il nero è profondo, il contrasto ben calibrato e per il resto il croma è folgorante, basti pensare al bianco del ghiaccio o al rosso delle fiamme.

Mortal Kombat 9
Mortal Kombat: Joe Taslim un'immagine del film

Negli extra oltre 70 minuti di materiale

Mortal Kombat 8
Mortal Kombat: Jessica McNamee in una scena del film

Notevole anche il reparto dei contenuti speciali, con oltre 70 minuti di extra. Ci sono innanzitutto quattro scene eliminate (4'), poi il contributo principale, ovvero From game to screen: the Making of Mortal Kombat, un bel documentario di 21 minuti e mezzo sulla relazione tra il film e la saga videoludica, con uno sguardo al videogioco originale e alle versioni più recenti che hanno fornito le basi per i film e il franchise, il tutto attraverso interviste e ricordi di vari membri del cast e della troupe.

Mortal Kombat 7 Dftccc2
Mortal Kombat: un'immagine tratta dal film

Si prosegue con Mortal Kombat: Fan Favorite Characters, che contiene 11 featurette dedicati ai personaggi per un totale di 17 minuti, e poi con Fight Koreography (9') che analizza le scene di combattimento e il ruolo degli stunt. Poi ancora Into the Krypt: Easter Eggs of Mortal Kombat (4'), con i segreti e gli omaggi legati al videogioco presenti nel film, e per concludere Anatomy of a Scene (12'), con un'ulteriore analisi di alcune scene di combattimento.

Conclusioni

Come abbiamo visto nella recensione del blu-ray di Mortal Kombat, il prodotto Warner valorizza in maniera egregia la spettacolarità, la brutalità e la violenza dell’adattamento cinematografico del videogioco firmato da Simon McQuoid. Il video è eccellente già in HD (probabilmente il 4K UHD è ancora più folgorante), mentre l’audio è davvero straordinario nella traccia italiana e addirittura devastante in quella originale. A completare il tutto un buon pacchetto di contenuti speciali.

Movieplayer.it

4.0/5

Perché ci piace

  • L’audio italiano di qualità sorprendente per un semplice Dolby Digital.
  • L’ascolto in originale è davvero devastante.
  • Il video splende per dettaglio e profondità.
  • Gli extra vantano oltre 70 minuti di contributi.

Cosa non va

  • In un paio di scene buie qualche sbavatura nel video.
  • Resta il rammarico per l’assenza di una traccia audio italiana lossless.