Monster Family

2017, Animazione

Monster Family, una famiglia da paura

Arriva in sala il 19 ottobre Monster Family, film d'animazione in cui una normale famiglia viene trasformata in un gruppo di mostri per mano di Dracula, che vuole conquistare Emma, la madre. La versione italiana può contare sulle voci dei cantanti Carmen Consoli e Max Gazzè.

Monster Family: un'immagine del film animato

Anche i mostri piangono: nonostante sia il vampiro più famoso di sempre, il conte Dracula soffre di solitudine, non ha nessuno con cui parlare e ha addirittura abbandonato la caccia di sangue umano grazie a delle pillole che gli fanno passare la sete. È talmente l'ombra di se stesso da aver abbandonato il classico mantello per una tutina in stile X-Men, con tanto di elmetto alla Magneto: quando Emma, madre di famiglia in cerca di costumi per Halloween, lo chiama per sbaglio, Dracula riscopre il mondo, l'umanità e la passione per le donne.

Con l'aiuto della strega Baba Yaga, Dracula lancia un sortilegio su Emma e sulla sua famiglia: vestiti per una festa in costume, i Wishbone si trasformano nel mostro da cui sono mascherati. Emma diventa così una vampira, il marito Frank Frankenstein, Fay, la figlia adolescente, una mummia, e Max, il piccolo di casa, un licantropo. Ora che è anche lei una vampira, Emma non è immune al fascino di Dracula, ma l'amore per la sua famiglia, per quanto imperfetta, le fa riscoprire il suo lato umano.

Leggi anche: Monster Family e gli altri: brividi formato famiglia in versione animata

Come in un episodio di Buffy l'Ammazzavampiri

Monster Family: un'immagine tratta dal film d'animazione

In un episodio di Buffy - L'ammazzavampiri (il sesto della seconda stagione, intitolato Halloween, scritto dal creatore della serie Joss Whedon) la protagonista Buffy (Sarah Michelle Gellar) e i suoi amici si preparano per una festa in costume, ma affittano per sbaglio degli abiti particolari: ognuno di loro si trasforma infatti nel personaggio da cui è vestito, cambiando completamente personalità. Monster Family, film diretto da Holger Tappe (già autore di Impy e il mistero dell'isola magica), tratto dal romanzo di David Safier Happy Family, best seller in Germania, nelle sale italiane dal 19 ottobre, parte da uno spunto molto simile a quello della serie televisiva anni '90.

Leggi anche: Buffy - L'ammazzavampiri: 10 cose che (forse) non sapete sulla serie di Joss Whedon

Monster Family: una scena del film animato

Cambiato il nome della famiglia protagonista da Wünschmann a Wishbone, il film, girato in animazione 3D, strizza l'occhio a prodotti come Hotel Transylvania, in cui la figura solitaria e inquietante della creatura, che sia ricoperta di peli o dotata di canini affilati, viene contrapposta alla dimensione rassicurante della famiglia tradizionale. E proprio le famiglie sono il pubblico a cui mira il film di Tappe: andando controcorrente rispetto alla produzione a cui ci ha abituato l'animazione contemporanea, dai film della Pixar a quelli dello Studio Ghibli, Monster Family rinuncia completamente alla complessità della storia e alla profondità dei personaggi, non provando neppure a cercare l'attenzione di un pubblico più adulto o cinefilo. Ricorrendo a una comicità molto facile (il padre Frank soffre di flatulenza, il figlio Max, una volta trasformato in lupo, si lecca il moccio dal naso), il film di Tappe punta a risate di pancia, senza l'ambizione di costruire un mondo di fantasia che faccia porre domande o dia una forma colorata ai sogni pieni di fantasia di un bambino.

Leggi anche: Hotel Transylvania 2: l'albergo che non cambia

Le voci di Max Gazzé e Carmen Consoli

Monster Family: un momento del film d'animazione

La versione originale del film può contare sulle voci di Jason Isaacs (Lucius Malfoy nella saga di Harry Potter e in questo momento tra i protagonisti della serie Star Trek: Discovery con il ruolo del capitano Gabriel Lorca), Emily Watson e Nick Frost, mentre per quella italiana si è deciso di affidare il ruolo di Emma e di Dracula ai cantanti Carmen Consoli e Max Gazzè, autori e interpreti del brano Monster family (il primo composto in lingua inglese dalla cantante siciliana), incluso nella colonna sonora della pellicola.

Leggi anche: Pixar: i 15 migliori film dello studio di Lasseter

Monster Family: un'immagine tratta dal film animato

La prova dei due musicisti, giustificata da alcuni momenti cantati, è uno degli aspetti più interessanti del film, che ha permesso loro di cimentarsi in un campo in cui di solito non siamo abituati a vederli. Genitori a loro volta, Gazzé, che ha il ruolo più divertente, quello di un Dracula moderno, che vede il mondo attraverso i social e sembra più uno stalker che il signore delle tenebre, e Consoli hanno accettato il progetto anche per amore dei propri figli, abbracciando la filosofia del film, ovvero che la famiglia, per quanto strana e mostruosa possa sembrare da fuori, in realtà è una forza in grado di sconfiggere anche la più temibile delle minacce, anche quando si presenta con le sembianze di un vampiro.

Monster Family, una famiglia da paura
Valentina Ariete
Redattore
2.0 2.0
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Monster Family e gli altri: brividi formato famiglia in versione animata
Hotel Transylvania 2: l’albergo che non cambia