Facebook

10 gatti animati recenti da (ri)scoprire, da Bob di Luck a Sox di Lightyear

Andiamo a (ri)scoprire 10 gatti animati recenti, visti negli ultimi anni in altrettanti film d'animazione, complici l'arrivo di Luck su Apple Tv+ e Lightyear su Disney+, e la presenza in sala del sequel dedicato al Gatto con gli Stivali.

Con la pandemia molti di noi si sono presi un animale domestico per avere compagnia durante i vari lockdown e le varie restrizioni che impedivano di vedere i propri cari. Un cane o molto spesso un gatto, animali storicamente diffidenti ma allo stesso tempo coccolosi (quando sono nel mood). In occasione dell'arrivo di Luck, l'ultima fatica d'animazione di Apple Tv+, dello sbarco su Disney+ di Lightyear dopo l'uscita al cinema e della presenza in sala del sequel del Gatto con gli Stivali, ecco i 10 migliori gatti animati recenti, da (ri)scoprire in tutta la loro morbidezza... o forse no.

1. Bob (Luck, 2022)

Unnamed 3

Partiamo proprio dall'ultimo arrivato, che è già entrato di diritto nei nostri cuori, grazie soprattutto al rappresentare i gatti neri. Simbolo storico di sfortuna, a meno che non sia scozzese come quest'ultimo - l'accento nella versione originale di Simon Pegg è la ciliegina sulla torta. In un film come Luck che gioca tutto sui concetti di buona e cattiva sorte e su come ci affidiamo troppo ad essa nella nostra vita, il rapporto tra Bob e la protagonista Sam è il cuore della pellicola, che ci dispiace non aver potuto vedere in sala.

Luck, la recensione: basta un po' di fortuna

2. Sox (Lightyear, 2022)

Lightyear La Vera Storia Di Buzz 8
Lightyear - La vera storia di Buzz: una scena tratta dal film

Nello spin-off/prequel di Toy Story Lightyear - La vera storia di Buzz, il futuro co-protagonista Buzz, dopo aver scoperto di essere rimasto ben quattro anni su Tikana Prime, a causa degli effetti della dilatazione del tempo, riceve Sox, un gatto robotico multiuso per aiutarlo a riprendersi dal trauma emotivo. Sox si rivelerà molto più utile del previsto e di quanto sembri per l'indomito protagonista, pronto a decollare "verso l'infinito e oltre".

Lightyear: perché Buzz non è l'eroe che meritavamo, ma quello di cui avevamo bisogno

3. Machiavelli (Luca, 2021)

Unnamed 2

Rimaniamo in casa Pixar ma dallo spazio andiamo sott'acqua per l'apprezzato Luca, primo film diretto da un italiano, Enrico Casarosa, e ambientato in Italia dello studio. Nella pellicola ha fatto capolino un gatto particolarmente scontroso e allo stesso tempo adorato da molti. Stiamo parlando di Machiavelli (un nome, una garanzia), il micio di Massimo e Giulia, estremamente sospettoso oltre che con gli stessi baffi e la stessa espressione del proprio padrone; il primo a fiutare che qualcosa non va negli stralunati ospiti della ragazzina, Luca e Alberto, in realtà mostri marini.

Luca e Ponyo sulla scogliera: dal mare, con semplicità e purezza

4. Stray (Stray, 2022)

Stray 12 Jpg 1400X0 Q85
Stray: un'immagine del videogioco

Dal titolo che letteralmente significa "randagio", Stray è un recente videogioco realizzato per tutti gli amanti dei gatti (ma non solo) sviluppato da BlueTwelve Studio e pubblicato da Annapurna Interactive. Si tratta di un'avventura in terza persona con protagonista, appunto, un gatto randagio, ambientata nei vicoli illuminati al neon di una decadente città. Si può giocare attraverso questa palla di pelo del futuro e guardare il mondo attraverso il suo punto di vista. Perso, ferito e solo, Stray deve risolvere un antico mistero per fuggire da un luogo ormai dimenticato.

Stray, la recensione: Il gioco che vi porta dove nessun gatto è mai andato prima

5. Chloe (Pets - Vita da animali, 2016)

Pets - Vita da animali: un gatto alle prese con il frigorifero
Pets - Vita da animali: un gatto alle prese con il frigorifero

Un altro lungometraggio animato realizzato chiaramente per gli amanti degli animali domestici (ma non solo) è Pets - Vita da animali della Illumination Entertainment. Tra i tanti protagonisti, sequel compreso, spicca Chloe, una gatta soriana obesa e dal carattere pigro e apatico, con un tono fortemente sarcastico, perfetta rappresentazione dell'indole felina. Inizialmente totalmente indifferente alla scomparsa di Max e Duke, memore dell'amicizia col primo si adopererà con gli altri animali per aiutarli a ritrovare i due cani.

Non solo Pets: 10 film da non perdere per chi ama cani e gatti

6. Pig (Home - A casa, 2015)

Unnamed

"Nessun posto è come casa". La celebre battuta del Mago di Oz sembra essere alla base del film DreamWorks Home - A casa, adattamento del romanzo per ragazzi "Quando gli alieni trovarono casa (The True Meaning of Smekday)" scritto da Adam Rex nel 2007. Al centro un alieno che vorrebbe tornare a casa, doppiato nella versione originale da Jim Parsons, e con al seguito una micia bianca e marrone di nome Pig. Carina e coccolosa, a Pig piacciono il gelato e i cartoni animati.

I 15 migliori film Dreamworks Animation

7. Thomas (Earwig e la Strega, 2020)

Unnamed 1

Ogni strega ha bisogno di un famiglio e non fa eccezione il gatto co-protagonista di Earwig e la strega, primo esperimento di animazione 3D da parte di Goro Miyazaki allo Studio Ghibli basato sul romanzo omonimo di Diana Wynne Jones. Il gatto nero Thomas sarà determinante per il percorso di maturazione della protagonista del titolo.

Earwig e la strega, la recensione: Studio Ghibli cerca la magia anche in CGI

8. Il Gatto con gli Stivali (Il Gatto con gli Stivali 2, 2022)

Una scena di Shrek 2
Una scena di Shrek 2

Uscito il 7 dicembre nelle sale italiane, anche se inizialmente previsto nel 2018, Il Gatto con gli Stivali 2: L'ultimo Desiderio è il sequel 11 anni dopo de Il Gatto con gli Stivali, spin-off del franchise DreamWorks di Shrek, in cui Antonio Banderas torna a prestare la voce all'amatissimo personaggio. Nuove sfide attendono il Gatto per antonomasia dei cartoni 3D, celebre per il suo sguardo con gli occhioni che vuole generare compassione, divenuto un meme e gif già cult, e che acquista un nuovo significato in questo sequel.

Il Gatto con gli Stivali 2: L'ultimo Desiderio, la recensione: non dire gatto se non ce l'hai nel sequel

9. La Gatta Siamese (The Sandman, 2022)

Thesandman Season1 Episode11 00 14 07 23
The Sandman: un'immagine del doppio episodio speciale Il sogno di mille gatti / Calliope

Nell'undicesimo episodio di The Sandman, apprezzato adattamento fumettistico di Netflix del capolavoro di Neil Gaiman, una puntata arrivata a sorpresa qualche tempo dopo il rilascio della prima stagione e prima del rinnovo della seconda - non c'è un gatto solo, ma ce ne sono tanti. La prima parte dello speciale è tratta da "Un sogno di mille gatti" e racconta di una gatta siamese che una sera tardi riunisce altri suoi simili per raccontare la storia del suo incontro con Morfeo. Al termine del racconto, la gatta esorterà gli altri felini a compiere la stessa illuminazione della storia, in modo da reclamare il loro status di "Dominatori della Terra".

The Sandman, la recensione dell'episodio speciale: sogni di libertà

10. Baron e Muta (La ricompensa del gatto, 2002)

La ricompensa del gatto: una scena tratta dal film animato
La ricompensa del gatto: una scena tratta dal film animato

Uno spin-off non ufficiale de I sospiri del mio cuore, in cui comparivano in ruoli minori Baron e Muta, La ricompensa del gatto è uno dei film meno conosciuti dello Studio Ghibli, diretto da Hiroyuki Morita, ma non per questo meno meritevoli. Protagonista è l'adolescente Haru, annoiata e frustrata studentessa di Tokyo, che un giorno dopo aver salvato un gatto finito in strada, scopre che si tratta nientemeno che del principe erede al trono dello strano e incantato Regno dei Gatti. La ragazza viaggerà così in quel mondo magico imparando molto su stessa... e rischiando di diventare lei stessa un gatto in modo permanente!