Il corriere - The Mule in blu-ray, recensione: per riscoprire il tocco magico di Clint Eastwood

La recensione del blu-ray de Il corriere - The Mule: un ottimo video caratterizza il prodotto Warner, ma gli extra sono scarsi e l'audio italiano sfigura rispetto alla superba controparte inglese.

RECENSIONE di 18/06/2019
Il Corriere The Mule 4
Il corriere - The Mule: Alison Eastwood e Clint Eastwood in una scena

Difficile che Clint Eastwood sbagli un colpo. Soprattutto quando oltre a dirigere, ritorna anche protagonista sugli schermi. E infatti Il corriere - The Mule ha avuto non solo gli applausi della critica ma anche il grande riscontro del pubblico. Tutto meritato, perché il tocco delicato e commovente di Eastwood dietro la macchina da presa, ben si sposa con il suo umanissimo personaggio e il suo percorso di redenzione. Motivo in più per rivedere il film in homevideo, o finalmente scoprirlo se ancora non lo si è fatto, anche grazie al blu-ray di cui vi offriamo la recensione.

Il corriere - The Mule è ispirato a una storia vera, quella di Earl Stone (interpretato da Clint Eastwood), orticoltore novantenne veterano di guerra, i cui gigli in passato hanno avuto un grande successo, ma che ora si ritrova in bolletta. Per rifarsi l'arzillo vecchietto finirà a trasportare fiumi di droga per un cartello messicano. E mentre la polizia (nel cast Bradley Cooper) cercherà di scoprire chi è il misterioso corriere, lui nel contempo cercherà di riallacciare i rapporti con la famiglia che aveva sempre trascurato. Andiamo dunque a scoprire il blu-ray targato Warner Bros. Entertainment Italia.

Il video: tra panoramiche incantevoli e paesaggi mozzafiato

Cover Il Corriere

Il blu-ray offre subito un ottimo video, che si apre con istantanee davvero incantevoli per la ricchezza di dettagli e colori sui fiori coltivati dal protagonista. In genere il girato digitale è ben riprodotto, le scene all'aperto nel New Mexico offrono la parte migliore, con un quadro solido e ben dettagliato, capace di rappresentare in maniera efficace i tanti paesaggi toccati dai viaggi del corriere, con panoramiche compatte e ben definite. Ma in generale tutti gli esterni sono mozzafiato, come anche la tenuta lussuosa del boss del cartello Laton. Gli interni soffrono di un quadro lievemente più piatto, ma anche nei frangenti più scuri, come ad esempio il garage dove il protagonista carica la merce, la percezione del particolari è sempre elevata e la rumorosità appena accennata. Il nero rimane profondo, gli incarnati risultano piacevolmente naturali.

Il Corriere - The Mule, la recensione: On the road tra le rughe del tempo

Il Corriere The Mule 6
Il corriere - The Mule: un momento del film con Clint Eastwood

L'audio: italiano discreto, il lossless inglese è su un altro pianeta

Il Corriere The Mule 3
Il corriere - The Mule: Clint Eastwood e Dianne Wiest in una scena

Sul fronte audio bisogna purtroppo ritornare a un discorso trito e ritrito in parecchie edizioni italiane. In questo caso, la traccia italiana si ferma a un discreto Dolby Digital 5.1, che naturalmente è ben distante dal DTS HD Master Audio 5.1 inglese. Non che il film offra spunti particolari sul piano sonoro, ma la traccia italiana non riesce a esaltare nel giusto modo nemmeno le fasi più movimentate. Sia chiaro, i dialoghi sono chiari e cristallini, l'ambienza c'è e infatti in talune situazioni l'asse posteriore accompagna la scena (anche se bisogna alzare molto il livello del volume per avere qualche riscontro), ma la sensazione generale è di una notevole timidezza. Di ben altro spessore la traccia in lingua originale, un lossless che offre un mix più ricco e riesce a esaltare particolari sonori anche minimi, soprattutto durante i viaggi del protagonista. Oltre alla naturalezza e alla corposità dei dialoghi, va registrato insomma un impatto generale più convincente, soprattutto nelle scene più affollate come la convention dei fiori all'inizio o la festa notturna del boss interpretato da Andy Garcia che si svolge attorno alla piscina. Puntuali i sottotitoli italiani nei passaggi in spagnolo.

Clint Eastwood: Il Corriere - The Mule e gli altri film tratti da storie vere

Il Corriere The Mule 7
Il corriere - The Mule: Clint Eastwood in un momento del film

Extra deludenti: un breve making of e un video musciale

Extra troppo scarni per lo spessore del film. Oltre al videoclip musicale di Toby Keith "Don't Let the Old Man In" (3'), troviamo infatti solamente Nobody Runs Forever: The Making of The Mule, che in 11 minuti offre momenti delle riprese sul set, dietro le quinte e gli interventi di Clint Eastwood, della produttrice Kristina Rivera, dello sceneggiatore Nick Schenk, e degli attori Ingacio Serricchio, Andy Garcia, Alison Eastwood e Bradley Cooper. Si tratta di una featurette interessante e a tratti divertente, con rimandi anche a Gran Torino, il problema è che è troppo breve e non ci sono ulteriori approfondimenti. Che sicuramente, essendo il film ispirato a una storia vera, avrebbero potuto esserci.

Conclusioni

Come evidenziato nella recensione del blu-ray de Il corriere - The Mule, siamo di fronte a un prodotto impeccabile sul piano video, capace di trasmettere con efficacia i paesaggi come i momenti più intimi. Anche l’audio originale inglese consente di immergersi in pieno nella storia, mentre quello italiano è solo discreto e paga la mancanza di una codifica lossless. Peccato per i contenuti speciali, un reparto dove si poteva certamente fare di più.

Movieplayer.it

3.5/5

Perché ci piace

  • Un video efficace e senza fronzoli, che tratta con cura primi piani e panoramiche.
  • La suggestione trasmessa dai tanti paesaggi toccati nei viaggi del corriere, tutti ben definiti.
  • Un audio inglese molto attento anche ai minimi particolari.

Cosa non va

  • Un audio italiano che non riesce a elevarsi oltre una certa soglia e rimane ben distante dalla traccia originale.
  • La scarsità degli extra: un making of di 11 minuti e un video musicale sono troppo pochi per un film del genere.